Quantcast

Nuovo vertice per l’Agnesi, macchinari trasferiti a Fossano ma gli operai chiedono certezze

Ci si avvicina sempre più alla fatidica data del 31 dicembre che segnerà la chiusura definitiva del pastificio

Imperia. E’ una situazione tutt’altro che tranquilla all’Agnesi, lo storico stabilimento di via Schiva a Imperia. I macchinari sono stati trasferiti da Imperia a Fossano, ma non vi sono certezze sull’operazione di ricollocamento del centinaio di lavoratori del pastificio onegliese.

Si preannuncia cruciale quindi l’incontro fissato per la prossima settimana con i vertici del gruppo Colussi perché dovranno essere chiariti gli aspetti relativi al trasferimento verso altre sedi dei lavoratori che non conoscono il loro destino.

agnesi sciopero e camion

E’ un incontro chiave dopo quelli che si sono succeduti a più riprese in piena estate quando alla fine era stato sottoscritto un accordo che prevedeva incentivi per i trasferimenti in altre aziende del gruppo. Nulla di certo invece per il percorso museale che non vedrà la luce se non nel tardo 2017 “o forse mai” come sottolineano alcuni lavoratori.

Sottolineato da parte di tutti il silenzio assordante della politica: “Dopo il consiglio comunale che aveva manifestato la volontà di impegnarsi per il nostro futuro nulla è stato fatto. Ci stiamo avvicinando sempre più alla fatidica data del 31 dicembre che segnerà la chiusura definitiva del pastificio che per un secolo ha sfamato decine di famiglie imperiesi. Siamo alla frutta, il vascello ha centrato l’iceberg e imbarca acqua e nessuno se n’è accorge. L’Agnesi è come il Titanic, si salvi chi può”.