Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Novantotto anni fa terminava la “Grande Guerra”, i luoghi della memoria in Riviera

Il 4 novembre 1918 il comandante Diaz rilasciava il bollettino di guerra con cui sanciva la vittoria dell’esercito italiano

Imperia. Il 4 novembre 1918 il comandante Armando Vittorio Diaz rilasciava il bollettino di guerra con cui sanciva la vittoria dell’esercito italiano su quello austriaco. Terminava così il primo conflitto mondiale costato al nostro Paese un numero altissimo di caduti. Civili e militari reclutati da ogni luogo dell’Italia e che persero la vita in nome della Patria.

Tra questi valorosi un numero ingente era nato nella nostra terra. In particolare, è stato stimato che i soldati liguri reclutati furono 118.413. Di questi 15.057 morirono, mentre lo 0,011% scamparono al nemico venendo poi insigniti della Medaglia d’Oro al Valore Militare.

In Riviera esistono diversi luoghi dedicati al sacrificio dei nostri soldati. Luoghi della memoria, sacrari militari che custodiscono il valore di chi è caduto combattendo contro “lo straniero”. A cominciare dal cimitero inglese e militare dell’Arziglia a Bordighera. Qui, nella sezione “Cimitero Protestante”, ancora oggi è possibile trovare 72 tombe, dove riposano i militari dell’Impero Britannico verosimilmente periti dopo esser stati ricoverati nei due ospedali allestiti in città duranti il conflitto.

Come ricostruisce in un precedente articolo il collega Andrea Di Blasio: “Altri cimiteri dedicati ai caduti della Prima Guerra Mondiali si trovano a Sanremo, Imperia, Ventimiglia, Taggia, Apricale e Borghetto d’Arroscia”. Mentre “su un muro del comune di Briga Marittima, dal 1947 passato alla Francia con il nome di La Brigue – prosegue Di Blasio – è collocata una lapide sui cui sono iscritte le parole riportate nel Bollettino della Vittoria firmato dal generale Diaz”.

Riviera24 - Lapide Bollettino della Vittoria a Briga Marittima

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.