Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

L’esperienza dei migranti a Ventimiglia al centro di un incontro del C.E.S.T.O a Genova

I rifugiati e i richiedenti asilo inseriti nelle strutture gestite dal C.E.S.T.O parteciperanno agli incontri, mentre gli studenti del corso visiteranno le strutture di accoglienza e alloggio per immergersi nei contesti quotidiani della migrazione

Ventimiglia. La città di Ventimiglia sarà al centro dell’incontro che martedì 22 novembre si terrà a Genova durante il quale verrà approfondita ed analizzata la situazione dei campi profughi.

Genova come molte altre città in Italia, tra cui la città di confine, ospita centinaia di persone in fuga da guerre e persecuzioni ed è qualcosa di cui siamo orgogliosi. Il C.E.S.T.O, associazione in prima fila nel promuovere una città solidale, ha dato così vita, nel corso degli ultimi anni, a un’esperienza virtuosa di accoglienza diffusa, con l’obiettivo di trasformare rifugiati e richiedenti asilo in protagonisti della vita sociale e culturale della città. Nelle storie dei rifugiati e nell’esperienza di accoglienza ad opera degli educatori del C.E.S.T.O risiede un patrimonio di conoscenza e di auto-formazione che è importante trasmettere e discutere nelle aule universitarie.

Il Corso di Sociologia dei processi migratori e il Laboratorio di Sociologia Visuale dell’Università di Genova vogliono coinvolgere gli studenti in questa esperienza al fine di generare dinamiche di apprendimento centrate sull’esperienza diretta e la partecipazione. Al tempo stesso l’obiettivo è quello di aprire l’Università ai rifugiati e ai richiedenti asilo favorendo un primo contatto e la possibilità di valutare una prosecuzione degli studi avviati.

I Rifugiati e i richiedenti asilo inseriti nelle strutture gestite dal C.E.S.T.O parteciperanno agli incontri del Corso di Sociologia delle migrazioni mentre, gli studenti del corso visiteranno le strutture di accoglienza e alloggio per immergersi nei contesti quotidiani della migrazione.

Programma Uni-refugees:

- Lunedì 21 novembre. Lezione pubblica presso Disfor/Università degli Studi di Genova. Aula 6 (ore 16-19). Primo incontro fra richiedenti asilo, operatori e studenti. Saluti del Direttore del Disfor, Prof. G. Amoretti

Martedì 22 novembre. Esperienze di ricerca ed intervento dai campi profughi: Calais, Ventimiglia, Sabra e Shatila. Interviene G. Marchetti (giornalista free-lance). Disfor, Aula Magna, 16-19

Martedì 22/venerdì 25 novembre. Visita delle strutture di accoglienza e alloggio da parte degli studenti.

Giovedì 24 novembre. Le procedure e i luoghi dell’asilo in Italia. Interviene A. Torre, Direttore, Centro Studi Medi. Disfor, Aula Magna, ore 16

- Lunedì 28 novembre. Restituzione pubblica del percorso realizzato. Giardini Luzzati/area archeologica, ore 16.

Il link all’evento: https://unige.it/eventi/eventi.php?id=1344.

(Foto di Banksy: Steve Jobs richiedente asilo – la giungla, Calais)

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.