Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

La Provincia di Imperia approva il bilancio, in vendita anche l’Università

Tanti i sacrifici per poter mantenere i servizi essenziali per un ente come altri in forte crisi

Imperia. Imperativo? Stringere la cinghia. Scelta obbligata per la Provincia così come per qualsiasi ente pubblico che ha dovuto fare i conti con un taglio netto di 11 milioni di euro. Cifra importante che ha costretto l’amministrazione guidata da Fabio Natta a fare i salti mortali. Il documento del programma contabile relativo al prossimo anno che oggi è passato in consiglio tiene conto di spese correnti per 46 milioni di euro. E nel piano delle alienazioni figura anche la messa in vendita dell’Università dopo che la vendita delle quote azionarie, per ben due volte, è andata deserta.

Ad illustrare il documento è stato il consigliere delegato al bilancio Domenico Abbo. Il budget disponibile (tenendo conto che all’appello mancavano 2 milioni di euro ndr) è tirato al massimo: il pareggio è fissato a una cifra di poco inferiore ai 50 milioni. Di questi, circa un milione, sarà destinato all’appalto per la manutenzione delle strade e per gli spazzaneve.

Ma la verità, e non c’era alcun dubbio, che mancano i fondi ma occorre comunque garantire i servizi essenziali. Un esempio? La messa in sicurezza delle strade e lo sgombero neve fino a poche settimane fa fortemente a rischio per mancanza di fondi. Lo schema di bilancio è stato approvato e pora passerà sotto la lente dell’Assemblea dei sindaci per ritornare in aula ed essere sottoposto al voto finale dei consiglieri. “Abbiamo fatto sforzi inverosimili sia sotto il profilo dei tagli che per reperire le risorse necessarie”, ammette il presidente Natta.

consiglio provinciale 7 nov 2016

Si è anche parlato del Piano delle alienazioni. Dopo la vendita del Palazzo che ospita il Comando provinciale dell’Arma dei carabinieri nel capoluogo che ha contribuito alla chiusura del bilancio 2015 e, ultima in ordine di tempo, delle quote dell’istituto di formazione professionale “Pastore» per 70 mila euro, punta tutto sui potenziali proventi dal mercato immobiliare per i locali dell’ex caserma dei Vigili del fuoco di via Delbecchi a Oneglia. In vendita anche le colonie di Nava. “Ma saremo costretti a vendere anche l’Università – dice Abbo – Ovviamente attraverso un bando di gara”. In seguito a un’apposita perizia tecnico-estimativa, è stato attribuito un valore di mercato pari a 3 milioni e 885 mila euro.

“L’inserimento nel Piano delle alienazioni prevede che il bene patrimoniale dovrà comunque mantenere la destinazione d’uso attuale. Ancora solo voti favorevoli per le altre pratiche affrontate, in particolare per il nuovo Regolamento per l’utilizzo dell’Uliveto Sperimentale a Imperia, in regione Garbella, e per la modifica al Piano dell’area omogenea Imperiese per la gestione integrata del ciclo dei rifiuti. Per quanto riguarda l’Uliveto sperimentale, le modifiche apportate al regolamento precedente mirano a valorizzare le potenzialità della struttura, sia dal punto di vista scientifico sia dal punto di vista social, promozionale, e quindi turistico-culturale. , commenta il presidente Fabio Natta. 

riviera24 - Consiglio provinciale

Per quanto riguarda la gestione dei rifiuti, il Consiglio provinciale ha approvato all’unanimità la formazione, in netto anticipo rispetto alla data prevista (l’inizio del 2021), dell’ambito definitivo nell’estremo Ponente, formato da 18 Comuni (Airole, Olivetta San Michele, Ventimiglia, Camporosso, Dolceacqua, Isolabona, Rocchetta Nervina, Pigna, Castelvittorio, Apricale, San Biagio della Cima, Vallecrosia, Soldano, Perinaldo, Vallecrosia, Seborga, Bordighera, Ospedaletti). La pratica à stata illustrata dal consigliere provinciale Enrico Ioculano, sindaco di Ventimiglia che ha illustrato la proposta sottoscritta da 13 Comuni e ha spiegato l’utilità – sia in termini di tempo sia in termini di costi per la collettività – di anticipare la formazione del nuovo ambito territoriale e quindi la predisposizione della relativa gara d’appalto per l’affidamento del servizio. Prima dell’approvazione all’unanimità c’è stata la dichiarazione di voto favorevole da parte del consigliere Giacomo Pallanca, sindaco di Bordighera.

In chiusura di seduta il Consiglio ha approvato all’unanimità pure l’addendum alla convenzione con la Regione per la gestione dei Servizi per l’impiego, e la convenzione in avvalimento tra la Provincia di Imperia e la Provincia di Savona per lo sviluppo delle attività in campo informatico.

Il Presidente della Provincia Fabio Natta commenta:”E’ stata una riunione consiliare che ancora una volta ha confermato la compattezza dell’Amministrazione nel condividere e affrontare problematiche assai importanti, e ciò è sicuramente confortante in vista delle riunioni delle prossime settimane, durante le quali convocheremo l’Assemblea dei sindaci e il Consiglio anche per discutere e approvare il bilancio e per affrontare altre delicate tematiche”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.