Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

La guardia di finanza passa ai raggi X Rotondaro l’uomo che con Renzi presentò il progetto The Mall foto

Personaggio chiave che il sindaco Alberto Biancheri ricorda di averlo incontrato per parlare dell'operazione commerciale

Sanremo. Un nome non nuovo che a Sanremo conoscono bene: Carmine Rotondaro, 42 anni di Castrovillari, in provincia di Cosenza. Un “personaggio” chiave nella vicenda The Mall in Valle Armea. La guardia di finanza ha passato ai raggi x la sua attività di uomo legato ai gruppi marchi commerciali internazionali. Lo scrive Il Fatto Quotidiano ed apre una nuova finestra sulla complessa vicenda del mega centro commerciale sanremese che questa sera approderà in consiglio comunale. Chi è Rotondaro? Un pezzo grosso come detto. Di sicuro se lo ricordano bene in Comune. Insieme ad altri manager e a Tiziano Renzi, papà del presidente del Consiglio, si presentò nella città dei fiori quando, per la prima volta, fu presentato il progetto del The Mall.

E ancora oggi ci si chiede il motivo per il quale era presente anche Tiziano Renzi. Luca Simoni, il manager di Kering, ha smentito la voce secondo la quale Renzi aveva un incarico di superconsulente dell’operazione. Qual era dunque il ruolo che Tiziano Renzi ricopriva in quella occasione? Con i giornalisti del Fatto ha commentato via sms: “Non ho niente da dire. Credo che questo non la turbi perché di invenzioni su di me siete stati precursori costanti e impenitenti. Buon lavoro. Niente di personale, ovviamente”. E Tiziano Renzi dice anche di non conoscere Rotondaro che, a quanto pare, non si occupa neppure del progetto sanremese. Ma il sindaco Alberto Biancheri al Fatto lo ha detto apertamente: “Il direttore commerciale è Carmine Rotondaro. L’ho incontrato due o tre volte. Era con Tiziano Renzi a quell’incontro anche se il padre del premier non si presentò. C’erano lui e Rotondaro. Io l’ho scoperto dopo e non l’ho mai più visto. Non ho ancora capito quale fosse il suo ruolo. Rotondaro lo vedo ogni volta che bisogna parlare di questioni legate alla pratica. Ma non ho un rapporto con lui al di fuori di questa vicenda”.

Dunque la figura di Rotondaro non è del tutto scollegata all’operazione The Mall, anzi. E il progetto sanremese oggi approda in consiglio comunale. Alcuni commercianti sono da tempo saliti sulle barricate. Hanno chiesto la sospensione della pratica. Nel mirino il piano della Immobiliare Armea, una Srl con sede a Firenze, presieduta da Remi Leonforte che Rotondaro gestisce. Altro passaggio chiave: l’Immobiliare Armea appartiene alla Medel Investment, società lussemburghese e i lavori per l’outlet sanremese sono stati affidati ad un imprenditore molto vicino a Matteo Renzi, ovvero Andrea Bacci, uomo legato a Tiziano Renzi, l’imprenditore che con la sua Coam rischia il fallimento su richiesta della Procura di Firenze dopo che la finanza ha passato ai raggi x ogni spillo e documento dell’azienda.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.