Quantcast

Imperia, il sindacato di polizia penitenziaria annuncia stato di agitazione: sciopero della mensa da domani

Per carenza di personale e sovraffollamento delle carceri

Imperia. Sciopero della mensa nel carcere di Imperia: decretato lo stato di agitazione dal sindacato autonomo di polizia penitenziaria (Sappe). La protesta degli agenti contro la carenza di personale (47 unità sulle 71 della pianta organica), il sovraffollamento del carcere (90 detenuti ospiti della struttura, contro i 62 previsti dalla legge), la mancanza di un direttore stabile (quello del carcere di Sanremo, Francesco Frontirrè, è distaccato ad Imperia un paio di volte alla settimana) e la mancata sostituzione del funzionario comandate del reparto, assente per un mese per motivi di servizio.

Lo scioperò dovrebbe partire da domani o, al più tardi, da mercoledì.

“Se l’amministrazione penitenziaria non interverrà neppure di fronte a questa protesta”, avvertono il segretario nazionale del Sappe, Michele Lorenzo e quello provinciale di Imperia, Vincenzo Tristaino, “Non potendo scioperare arriveremo all’autoconsegna ovvero resteremo in istituto anche nelle fuori dal servizio”.