Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Il ministro della giustizia Orlando a Sanremo, “Non incentivare il catastrofismo” fotogallery

Dibattito: "Riformare la Giustizia: tutelare i diritti, favorire lo sviluppo”

Più informazioni su

Sanremo. E’ giunto a Sanremo il ministro di grazia e giustizia Andrea Orlando nell’ambito dei “Martedì Letterari” in programma al Casinò di Sanremo, dove Orlando ha partecipato al dibattito “Riformare la Giustizia: tutelare i diritti, favorire lo sviluppo.”

Il ministro Andrea Orlando a Sanremo per l'incontro "Riformare la giustizia"

All’evento era presente l’avv. Andrea Mascherin, Presidente del Consiglio Nazionale Forense ma anche numerose autorità politiche e militari della città e della provincia come il questore Leopoldo Laricchia, il prefetto Silvana Tizzano, il sindaco di Sanremo Alberto Biancheri, il vice sindaco di Sanremo Leandro Faraldi, l’assessore alla cultura Daniela Cassini, il presidente del consiglio comunale Alessandro Il Grande, il presidente della Casinò Spa Giancarlo Prestinoni, la consigliera di Casinò spa  Elvira Lombardi il capogruppo in consiglio comunale del PD Mario Robaldo, il segretario provinciale del PD Pietro Mannoni ed altri.

Il guardasigilli coi cronisti ha commentato l’articolo del Financial Times che in caso di sconfitta del “si” al Referendum, 8 banche italiane rischierebbero il fallimento: “Non credo si debba incentivare il catastrofismo. Vero e’ che la precarietà finanziaria in cui si trovano alcuni istituti rischia di aggravarsi se non c’e’ un governo in carica o se non ha sufficiente forza per poter intervenire. La valutazione del Financial Times – ha proseguito Orlando – e’ eccessivamente categorica e determina un automatismo tutt’altro che scontato, ma è chiaro che l’instabilità aumenta il rischio”.

Alle 21 il ministro è atteso ad Imperia alla biblioteca civica “Lagorio” per un incontro assieme al docente dell’università di Genova Riccardo Ferrante sulle ragioni del “si”.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.