Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

I suoi 40 giochi da tavolo contro l’isolamento del mondo virtuale. Roberta Mazzucco lancia la sfida

Organizza serate ludiche gratuite per riscoprire una dimensione più umana e giocosa.

Sanremo. Sempre più incollati a smartphone e computer e sempre meno stimolati alle relazioni umane. Una sensazione che in molti stanno ormai percependo. Anche la sanremese Roberta Mazzucco che ha deciso di tirar fuori dall’armadio i suoi oltre 40 giochi da tavolo ed organizzarci serate ludiche gratuite in cui chiunque può partecipare per tornare ad allacciare quegli interscambi tra persone che molti sentono non trovare più.

Roberta è un vero vulcano di positività ed entusiasmo ma, in verità, il suo progetto ludico sta sbattendo contro quella ‘chiusura’ che in molti sostengono sia caratteristica di questo nostro estremo ponente ligure: “Mentre serate ludiche di questo genere nascono ed attecchiscono in tutta Italia, da Imperia a Ventimiglia c’è un’apatia incomprensibile. – afferma la signora un po’ amareggiata – Sono scioccata di come ormai stiano tutti sempre attaccati a quei benedetti cellulari senza sentire la voglia di stare in compagna. - riflette ancora – Vedere spesso belle tavolate di ragazzi in cui però ognuno è immerso nel proprio solitario mondo virtuale, che senso ha? Invece di stare da soli davanti ad un computer, magari giocando con qualcuno che è a centinaia di chilometri di distanza, non è meglio potersi vedere, toccare, dirsi ‘no, perché non hai fatto quella mossa’ o quella la dovevi fare così’? Il contatto umano non esiste più, e questo segnale mi fa molta paura”.

Quella di Roberta è una passione riscoperta da qualche tempo ma che risale a quasi trent’anni fa, sin da quando a sua figlia e i suoi nipoti piccoli lei regalava giochi di società che ha sempre concepito come modo per stare insieme in un autentico spirito di squadra, per imparare l’educazione alla lealtà e al rispetto delle regole. Oggi, tra le sue tante scatole dei balocchi ci si può sbizzarrire: da quelle  tradizionali alle ultime novità (alcuni giochi sono arrivati ad altissime quotazioni che toccano anche diverse centinaia di euro), in cui strategie, fantasia, tattiche, e spesso una bella dose di fortuna, la fanno da padrone.

Il suo sogno, inutile dirlo, è finalmente vedere tante persone tornare a volersi ritrovare e stare in compagnia,  per confrontarsi, e anche per vedere chi è più bravo. Un progetto, il suo, che vorrebbe presto portare anche nelle scuole, proprio per l’insito principio educativo. Per questo, Roberta e suo marito Antonio Monteodorisio invitano tutti alle loro serate ludiche domenicali, la prima delle quali si terrà il 13 novembre alla birreria Praga d’Oro, in Via Gioberti 37, mantenendo tale cadenza fino a domenica 18 dicembre. La domenica di Natale lo svolgimento dipenderà dalle richieste eventualmente ricevute e dalla disponibilità del locale. “Inoltre per sabato 19 novembre, giorno in cui festeggerò i miei primi 50 anni, dopo la cena saremo poi tutti alla Praga d’oro con torta e beveraggi vari per un’ edizione straordinaria della serata ludica, per stare  tutti assieme divertendoci! Chi volesse aggregarsi è sempre il benvenuto. Per un pezzo di torta, tanto gioco ed allegria!”

Diventare adulti conservando il divertimento dei bambini è una magia che, di questi tempi, forse vale davvero la pena mantenere accesa.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.