Eccellenze da tutelare

I pescatori del Gambero Rosso lanciano l’appello, “Difendere quello che noi siamo”

"Le sanzioni - evidenzia De Bella -, togliendo il penale sono amministrative e arrivano fino a 150mila euro, soldi che non li vale neanche la barca"

Sanremo. Quando andiamo a pescare a largo ci capitano questi problemi, non solo per il confine. Adesso – afferma Francesco De Bella della cooperativa pescatori di Bordighera durante il dibattito dedicato al Gambero Rosso di Sanremo nell’ambito della tre giorni di Slow Food- ci si mette anche lo Stato con l’aumento di sanzioni con costi insostenibili e pertanto questo mestiere rischia di sparire.

Le sanzioni – prosegue il pescatore -, togliendo il penale sono amministrative e arrivano fino a 150mila euro, soldi che non li vale neanche la barca. Quindi se vogliamo veramente mantenere questo prodotto ed eccellenza in Italia o nel mondo, dovete darci una mano, per difendere quello che noi siamo.”

leggi anche
Slow On, l'eccellenza del Gambero Rosso di Sanremo
Weekend del buongusto
Sanremo, Slow Food in difesa del gambero rosso: “Un gioiello della pesca locale da custodire”
Riviera24 - Sanremo, la mostra  “Cibo d’autore al Forte”
Cibo d'autore
Sanremo, le eccellenze enogastronomiche della Riviera in vetrina al Forte di Santa Tecla
commenta