Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

I ladri sono tornati a Imperia, nel mirino le abitazioni alla periferia della città

Proprietari preoccupati per l'ondata di furti che si verificano giorno dopo giorno; chiesti più controlli alle forze dell'ordine

Più informazioni su

Imperia. Mai tranquilli, neppure a casa nostra verrebbe da dire. Provate a chiederlo ai proprietari di un’abitazione di strada du Vicco oppure a quelli di una casa ad Artallo. Entrambi hanno avuto la sgradita sorpresa di trovarsi la casa sottosopra. “Non è stato bello”, dicono entrambi.

Andiamo con ordine. In strada du Vicco i “soliti ignoti” si sono fatti vivi lo scorso fine settimana. Tra le 11,30 del mattino e le 19 della sera sono entrati in un’abitazione e l’hanno svaligiata. “Per fortuna non hanno ucciso i miei amati cani che erano all’interno della’abitazione”, ha detto col cuore in gola la proprietaria. Ed è iniziato il tam tam: “Avete visto qualche faccia sconosciuta che girava nella zona? Penso che per circa un mese abbiano fatto appostamenti”. E non manca l’appello: “Se non siete stati ancora svaligiati pensateci i ladri devono avere monitorato la nostra zona, state attenti”.

In zona è stata segnalata una auto station wagon grigio chiara; una Volvo vecchio modello che in un giorno imprecisato era posteggiata sotto al grande fico a lato del cancello dell’abitazione poi svaligiata.

Altra zona, altro furto. Questa volta ad Artallo, frazione alle spalle di Porto Maurizio. Qui, a quanto pare, sono entrati in azione ladri acrobati. Per entrare nell’abitazione sono passati dalla finestra al piano di sopra dopo aver forzata. “Hanno rubato il mio computer, le cuffie della Bose, hanno quasi svaligiato l’armadio a mio padre (roba firmata), una borsa e una sciarpa firmata, ed oro”, racconta.

Ma non sono i soli proprietari di abitazioni che ad Imperia hanno dovuto fare i conti con malviventi maldestri forse professionisti dello scasso che pianificano i colpi dopo aver studiato minuziosamente gli obiettivi. Perché furti ce ne sono stati anche a Poggi, sempre alla periferia di Poggi, così come sul crinale che separa Oneglia da Diano Marina. Ville e case isolate svaligiate. I ladri alzano il tiro, i proprietari in pericolo chiedono controlli affinché le forze dell’ordine alzino la guarda perché la storia dei furti nelle case, ora, alimenta paura e preoccupazione. E in consiglio si è parlato di posizionare telecamere per controllare meglio la città.

 

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.