Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Tesoretto, museo navale e fiumi, cinque “question time” in pre consiglio comunale a Imperia

E il capogruppo di Forza Italia chiede anche di conoscere i tempi di riapertura degli ascensori

Imperia. Sarà un antipasto molto completo quello che propone domani pomeriggio il consiglio comunale di Imperia. Il capogruppo di Forza Italia, la consigliera di minoranza Piera Poillucci, ha presentato cinque “question time” con argomenti “caldi”.

Una riguarda l’accettazione da parte del Comune di Imperia di una transazione in pagamento delle fidejussioni stipulate a garanzia di varie obbligazioni assunte dalla Porto di Imperia SpA. In sostanza il consigliere chiede di sapere  se “esistano le relazioni tecniche di stima delle opere garantite dalle fidejussioni in oggetto; in caso negativo, di sapere sulla base di quali riferimenti tecnici sia stata accettata la transazione de qua”; quindi una seconda relativa alla pulizia degli alvei. “Poiché gli stessi si presentano in stato di pericoloso abbandono si chiede in quali tempi l’Amministrazione intenda intervenire, data l’avanzata stagione autunnale”; la terza question time è relativa all’agibilità dell’Auditorium del Museo Navale di Imperia dove la Poillucci chiede all’Amministrazione che predisponga quanto necessario per una celere apertura dell’auditorium del nuovo Museo Navale potendolo così rendere immediatamente fruibile per la cittadinanza e per le Associazioni musicali, teatrali e più in generale culturali”; inoltre verrà riproposta la questione degli ascensori: Lo scorso 27 agosto il consigliere di Forza Italia aveva già posto l’interrogazione breve inerente l’apertura degli ascensori e l’assessore ai Lavori Pubblici aveva risposto che in settembre si sarebbero potuti riaprire. “Ad oggi non risultano funzionanti, con i conseguenti intuibili disagi”. C’è poi una quinta question time relativa alla scadenza dell’ultima proroga dell’affidamento del Servizio SIA a Teknoservice srl dove la Poillucci chiede di sapere se l’Amministrazione abbia finalmente preso la decisione di dare adempimento alla delibera di indirizzo espressa da questo Consiglio Comunale, che imponeva alla Giunta l’affidamento del servizio di gestione dei rifiuti in house providing ad una Azienda Pubblica; di sapere, in caso negativo, se abbia predisposto gli atti per un bando di gara”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.