Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Gettoni presenza, bilancio, Tari tra i punti discussi nel consiglio comunale di Ventimiglia foto

Trattati ben sedici punti all’ordine del giorno

Ventimiglia. Venerdì 25 novembre si è riunito il consiglio comunale di Ventimiglia, presso la Sala Consiliare, in piazza della Libertà n 3, durante il quale sono stati discussi ben sedici punti all’ordine del giorno.

La seduta è iniziata intorno alle 19 con i ringraziamenti del presidente del consiglio, Domenica De Leo, verso tutti coloro che si sono impegnati durante l’allerta rossa dei giorni scorsi e verso i consiglieri e gli assessori per la loro disponibilità ad aver accettato il cambiamento del giorno del consiglio comunale con un così breve preavviso.

Dopo si è congratulato con la nuova capogruppo del PD, la consigliera Patrizia Acquista, che sostituisce il consigliere Diego Ferrari. “Ringrazio i miei colleghi per la stima e la fiducia che mi danno, mi impegnerò il più possibile e richiederò la collaborazione dei miei colleghi più esperti per svolgere al meglio il mio nuovo ruolo. Ritengo che la collaborazione potrà essere molto proficua” – dice la consigliera.

La consigliera Silvia Malivindi a riguardo ha affermato: “Siete ancora autosospesi dal partito o no?”. Mentre il consigliere Franco Paganelli ha detto: “Volevo ringraziare il consigliere Ferrari per i due anni di lavoro. Mi rendo disponibile nei confronti di Patrizia per ogni cosa. Personalmente sono rientrato nel PD”.

Successivamente sono stati affrontati i vari punti. In primo luogo vi è stata la lettura ed approvazione dei verbali del 30 settembre 2016 con un solo voto di astensione del consigliere Carlo Iachino.

Durante il secondo punto il sindaco ha ricordato i vari provvedimenti presi dall’amministrazione fino ad ora: riduzioni per lo scuolabus e i buoni mensa; approvazione della deliberante sul porto; opere di urbanizzazione, interventi per l’abbattimento delle barriere architettoniche, street control, rimborso per i pendolari, interventi di manutenzione antisismici e di abbellimento nelle scuole e sulla situazione migranti.

Sono state discusse varie mozioni, interpellanze ed interrogazioni e sono state approvate due ratifiche della delibera di Giunta comunale ( la n 174 del 14/10/2016 art. 175, comma 4 D.Lgs. 267/2000 e la n 180 del 21/10/2016 art 175, comma 4, D. Lgs 267/2000).

Si è parlato anche della variazione di bilancio di competenza della Giunta, di estinzione anticipata di mutui contratti con la Cassa Depositi e Prestiti S.P.A., della modifica del regolamento per la disciplina dell’Imposta Unica Comunale (IUC) per l’anno 2017 e la conferma aliquote e detrazioni imposta municipale propria (IMU) ed aliquote tributo servizi indivisibili (TASI).

Approvato anche l’aumento delle tariffe della componente Tari (Tributo Servizio Rifiuti) per l’anno 2017 che saranno più alte del 10% a seguito del pagamento dell’ecopremio. L’aumento, secondo le spiegazioni, dipende dal mancato versamento dello stesso durante il commissariamento, ma il cui importo deve essere ora elargito. Credo che il dieci per cento di aumento sia piuttosto pesante – commenta il consigliere Ballestra - in un momento di difficoltà economica e in un contesto in cui le tariffe sono le più alte d’Italia, a fronte di un servizio che “fa schifo” è dire poco. Desidererei due cose: chiarire a quanto ammontano queste tariffe e se rientrano nella voce economica. I cittadini non possono farsi carico anche di questa incombenza fiscale. La proroga deve finire per un ecopremio di una ditta che è in proroga da due anni. Sono contrario a questo aumento”.

Ha risposto a riguardo il sindaco Enrico Ioculano: “Il rincaro è causato dalla presenza di una clausola sul vecchio contratto stipulato con la ditta che è stata accettata. Abbiamo cercato di far in modo che non proprio tutto gravasse sulle tasche dei cittadini”. 

La maggioranza ha votato in modo favorevole la pratica. Approvati anche il Documento Unico di Programmazione (DUP) 2017/2019  – art 151 e 170 del D.Lgs 267/200; la modifica all’art 2 “Regolamento interno del consiglio comunale” con Delib C.C. N 94 del 18/12/1995: “Regolamento interno del consiglio comunale”; la destinazione dei gettoni di presenza dei consiglieri comunali, che finanzieranno l’acquisto di un defibrillatore mentre la rimanenza, che si prevede intorno ai sette mila euro, andrà alle scuole; la destinazione edilizia residenziale sociale degli immobili abusivi acquisiti di diritto gratuitamente al patrimonio comunale; la sostituzione edilizia fuori sito ai sensi della LR 49/09, il Piano Casa, in ambito A.RI.URB.5, per la zona di Nervia ed infine gli elenchi e le relative perimetrazioni dei soprassuoli percorsi dal fuoco nel quinquennio 2011-2015.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.