Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Diano Marina, lunedì al via i lavori per abbattere il ponte di via Campodonico

Il costo del sottopasso è di circa 88.000 euro, resi disponibili da RFI su un progetto del Comune di Diano Marina

Diano Marina. “Siamo pronti ad abbattere il ponte di via Campodonico”. Il sindaco Giacomo Chiappori scioglie ogni dubbio sollevato sul sottopasso che collega il centro alla periferia del Golfo e soprattutto alla nuova fermata ferroviaria di San Pietro. “Lunedì inizieranno i lavori che permetteranno di eliminare una strozzatura della viabilità verso monte – sottolinea il primo cittadino – Abbiamo ottenuto il via libera e soprattutto la garanzia che verrà tolta l’elettricità lungo la linea, provvedimento necessario per iniziare le operazioni”. Il costo del sottopasso è di circa 88.000 euro, resi disponibili da RFI su un progetto del Comune di Diano Marina.

Da mesi ormai Chiappori e la giunta vivono un momento decisamente delicato nella vicenda della dismissione della vecchia linea ferroviaria. Già in consiglio comunale era stato evidenziato il problema di una stazione troppo periferica rispetto alla cittadina. “E’ così ma qualcuno ci doveva pensare prima – sottolinea il primo cittadino – perchè il pontino non è l’unico problema”. In effetti per raggiungere la nuova stazione bisogna percorrere l’argine che in certi punti ha ceduto e comunque presenta strettoie preoccupanti ed è privo di protezione e in parte anche di illuminazione.

E solo pochi giorni fa è arrivata una precisazione da parte della Regione: “Abbiamo recepito l’appello del sindaco di Diano e promosso un accordo tra RFI e il Comune per favorire i collegamenti tra il centro cittadino e la nuova stazione”, ha sottolineato l’assessore regionale alle Infrastrutture, Giacomo Giampedrone. “Per riuscire a risolvere un’eredità pesante relativa alle difficoltà di collegamento tra la nuova stazione e la viabilità esistente abbiamo promosso una serie di sopralluoghi – spiega l’assessore Giampedrone – e favorito l’attuale accordo che porterà all’abbattimento del sottopasso esistente, per realizzare un nuovo collegamento più ampio dove far transitare il mezzo pubblico, in attesa di una soluzione definitiva da individuare dopo il 12 dicembre quando aprirà la nuova tratta ferroviaria tra Andora e San Lorenzo”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.