Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Dalla teoria accademica alla pratica oltre confine, i progetti delle studentesse imperiesi per l’Università Sophia Antipolis di Nizza

Alcune studentesse iscritte alla facoltà di lingue straniere nizzarda hanno sviluppato progetti nell’ambito del corso del professore Gautier

Nizza. Anche quest’anno alcune studentesse della provincia di Imperia iscritte alla facoltà di lingue straniere dell’Università Sophia Antipolis di Nizza, hanno sviluppato progetti a carattere internazionale nell’ambito del corso coordinato dal professore Eric Gautier.

Al primo gruppo, costituito da Sara Baqa, Mounia Amrassal, Leila Moussayeva e Sarah Manuela Fernandes, Gautier ha assegnato il compito di sviluppare un progetto a tema libero volto ad approfondire le loro conoscenze linguistiche. Quindi la creazione e la traduzione del sito web di un ristorante italiano nel cuore della città di Nizza, “Pane Olio”. Le quatto studentesse, che padroneggiano perfettamente ben sei lingue (oltre all’italiano e al francese anche l’inglese, il russo e il portoghese), si sono così cimentate nell’iniziativa, passando dalla teoria accademica alla pratica con notevole entusiasmo, impegno e caparbietà.

“Il progetto – spiega il gruppo – vuole rendere più internazionale il settore della cucina tradizionale italiana a Nizza. Per la traduzione del sito abbiamo utilizzato la lingua italiana e quella inglese. La prima per motivi geografici, ossia per l’estrema vicinanza fra la Francia e l’Italia; la seconda invece per la sua dominanza mondiale. I proprietari del locale hanno dimostrata molta disponibilità nei nostri confronti, a cominciare dal fatto che il nostro lavoro ha permesso di implementare con successo l’attività promozionale già da loro svolta. Abbiamo portato avanti il progetto con passione e fra qualche giorno si potrà accedere tramite internet al sito ufficiale di Pane Olio, da oggi consultabile attraverso le nostre traduzioni”.

Il secondo gruppo, costituito da Federica Capossela, Francesca Antonucci, gli studenti francesi Enzo Canavese e Edmonda Sylmetaj e lo studente tedesco in erasmus Valentin Burget, ha invece sviluppato un progetto riguardante la traduzione dal tedesco al francese e all’italiano di brochures. Il compito infatti è stato assegnato dal professore Gautier con la collaborazione della Münstertal Staufen, regione tedesca a carattere prevalentemente turistico situata tra la Foresta Nera in Germania e le Vosges in Francia.

“Il progetto – illustra il gruppo – ha come scopo quello di far conoscere la regione del Münstertal Staufen, le sue attività e la sua natura, alla popolazione sia francese che italiana. L’intento è quello di suscitare l’interesse di in un bacino sempre più vasto di turisti nonché catturare l’attenzione dei ragazzi che studiano tedesco e francese presso l’istituto Eugenio Montale di Bordighera in provincia di Imperia. La proposta di creare una pagina Facebook franco-tedesca collegata direttamente al sito della regione è stata accolta con vivacità e realizzata con impegno. Grazie a questo compito abbiamo avuto la possibilità di mettere in pratica il mestiere della traduzione e del business che ci accompagnerà fino al terzo anno di università e si spera anche nel futuro. ”

 

 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.