Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Da Sanremo a Trieste, continua il viaggio di Romano Sauro per ricordare nonno Nazario

Interessa tutte le regioni costiere italiane per un totale di 4000 miglia

Sanremo. Il viaggio dell’ammiraglio Romano Sauro, il nipote dell’eroe Nazario Sauro, continua. Ha fatto tappa a Genova dopo essere partito il 4 ottobre scorso da Sanremo.

L’obiettivo è quello di raggiungere Trieste il 4 ottobre 2018, in concomitanza con le manifestazioni legate alla cinquantesima edizione della Barcolana e in contiguità dei 100 anni della conclusione della Grande Guerra (4 novembre 2018) e dei 100 anni della festa della Marina (10 giugno 2018).

Una storia ricca di avventure quella del tenente di vascello della Regia Marina italiana Nazario Sauro, irredentista istriano. Venne catturato nel luglio 1916 durante una missione, condannato da una corte imperiale austriaca per alto tradimento e giustiziato a Pola il 10 agosto dello stesso anno. Gettata in una fossa comune, la salma venne riesumata nel 1919 e nel 1947 traslata a Venezia.

All’eroe venne intitolata una classe di sommergibili, di cui il battello in Darsena a Genova è un esempio. Costruito da Fincantieri per la Marina Militare Italiana nel 1976, in epoca di guerra fredda, poi dismesso nel 2002, il Nazario Sauro è stato donato al Mu.MA per essere musealizzato nel 2010.

Il viaggio di Romano Sauro interessa tutte le regioni costiere italiane, in una navigazione lunga due anni e 4000 miglia. Interesserà 91 porti italiani, toccando anche 9 porti esteri (Corfù, Durazzo, Cattaro e alcuni porti istriani: Lussinpiccolo, Abbazia, Pola, Rovigno, Parenzo e Capodistria).

E in ogni porto/città saranno organizzati due o più eventi/manifestazioni culturali, tra cui incontri con le scolaresche, in cui il relatore parlerà ai giovani de “La Grande Guerra sul mare” raccontata attraverso la storia del marinaio Nazario Sauro, e presentazione libro “Nazario Sauro. Storia di un marinaio”, scritto da Romano Sauro col figlio Francesco, di cui ha curato recentemente un’edizione speciale in occasione del centenario della morte di Nazario Sauro (edizione luglio 2016).

I diritti d’autore della vendita del libro saranno devoluti all’Associazione Peter Pan Onlus che offre gratuitamente, a Roma, accoglienza e servizi alle famiglie di bambini e adolescenti malati di cancro, provenienti da tutta Italia e varie parti del mondo.

 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.