Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Casa riposo Chiappori, FDI-AN di Ventimiglia: “Si sta permettendo uno scempio ai danni di un Istituto”

Si esprimono riguardo alla situazione dei dipendenti della casa di riposo Chiappori, che esasperati, lo scorso 26 ottobre hanno chiamato i carabinieri

Ventimiglia. Fratelli d’Italia-AN di Ventimiglia si esprimono riguardo alla situazione dei dipendenti della casa di riposo Chiappori, che esasperati, lo scorso 26 ottobre hanno chiamato i carabinieri: “Quanto sta accadendo, in relazione agli avvisi di licenziamento, per i 36 dipendenti dell’Istituto Chiappori a Ventimiglia, ha dell’incredibile. Nell’imbarazzante silenzio di tutte le istituzioni, noi di Fratelli d’Italia-AN Ventimiglia, siamo vicini e solidali con questi lavoratori in difficoltà, che ben presto potrebbero rimanere disoccupati.

Si sta permettendo un vero e proprio scempio ai danni di un’Istituto, nonché all’intera collettività. Non capiamo come mai, il presidente non affianchi i lavoratori, ma bensì una cooperativa che vuol modificare, irrimediabilmente, i contratti di lavoro e ridurre il personale già carente; non capiamo come mai, esso dichiari ancora, che sono stati presi accordi anche con i sindacati, quando non è assolutamente vero.

La struttura ha oggi un organico di 36 dipendenti, escluso i dirigenti, e ospita 65 persone; come è possibile che la nuova cooperativa Punto Service, chieda un colloquio formativo contemporaneamente al curriculum vitae, nonché 3 mesi di prova, a dipendenti con circa 40 anni di lavoro, svolto nella stessa casa di riposo Chiappori, e nel medesimo tempo perché, la cooperativa lancia un bando per assumere 15 nuovi dipendenti (OSS)?
Tutto questo è inverosimile, quindi perché dare la gestione del Chiappori in mano ad una cooperativa (quando la coop. è a scopo di lucro), quando i dipendenti potrebbero rimanere allo stato attuale con stessi diritti/stipendi/anzianità?

Per salvaguardare sia la struttura del Chiappori, per i dipendenti e per il rispetto dei cittadini ventimigliesi, Fratelli d’Italia-AN Ventimiglia, chiede, vista l’incapacità del presidente e della direttrice le immediate dimissioni.
Ci riserviamo di intraprendere qualsiasi iniziativa, svolta a far emergere la cattiva gestione, lo sperpero di denaro e i fondi ad esso collegati, qualora non vengano ripristinati, immediatamente, ai 36 dipendenti gli stessi diritti maturati in questi anni”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.