Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Argentina Arma, le leve 2006-07 incrociano i tacchetti con i pari età della Juventus

Più informazioni su

Torino. “Goal, goal e ancora goal, ne abbiamo presi tanti mister ma non li abbiamo sentiti perché l’emozione e la gioia di giocare con la Juve a Vinovo era tanta da non rendercene conto”. Ecco le prime dichiarazioni dei ragazzi delle leve 2006 e 2007 dell’Argentina Arma che ieri pomeriggio hanno incrociato i tacchetti con le leve 2007 e 2008 della Juventus presso Juventus Training Center di Vinovo.

“Utilizzando un’immagine tratta dal Signore degli Anelli – fanno sapere dal Settore Giovanile dell’Argentina - si vuole ringraziare chi ha permesso l’apertura del Nero Cancello, mister Nicola Ascoli, allenatore della prima squadra dell’Argentina, ex giocatore professionista, sempre molto sensibile e disponibile nei confronti delle giovani leve”.

Sempre secondo il sodalizio rossonero armese: nel pullman il clima di euforia era palpabile fin dalle prime ore del mattino, quando i ragazzi si sono messi in viaggio per Torino, il tutto accompagnato da un grande desiderio: poter incontrare un proprio beniamino. Non capita tutti i giorni infatti, di poter varcare il cancello dello Juventus Training Center, dal quale ogni giorno transitano i campioni del mondo di Germania 2006, Buffon, Barzagli, i nuovi idoli della curva, Dybala e Higuaìn nonché il beniamino locale, Stefano Sturaro.

Fin dal fischio d’inizio, ore 16:30 circa, i ragazzi hanno riversato sul campo tutta la loro voglia di far bene, immaginando così, anche se per poco, di essere uno dei protagonisti di quelle partite che li tiene incollati davanti alla televisione a tifare.

I ragazzi inoltre, hanno potuto osservare da vicino i campi dove si allenano i loro idoli, sognando di poterli calcare anche loro un giorno.

La partita è stata combattuta fino all’ultimo minuto, i ragazzi dell’Argentina hanno cercato di arginare il più possibile le furie bianconere ma alla fine i padroni di casa hanno avuto la meglio. I tre portieri rossoneri, Belgrano, Buonasorte e Stragapede, hanno risposto bene alle ripetute bordate juventine anche grazie ai duri allenamenti a cui li sottopone il mister Alessandro Cassini.

Insieme a loro ecco i nomi dei ragazzi che hanno difeso i colori rossoneri dell’Argentina: Anfossi, Angeli, Attene, Baruperez, Berruti, Binello, Bucarelli, Condoluci, Costantini, Delecourt, Di Battista, El Kamli, Fareri, Lanteri, Pasquali, Saccoccia, Savoia e Trignani. I mister dell’Argentina, Tiziano Brizio e Alessandro Gallese, anche loro visibilmente emozionati, sono stati molto contenti della prestazione dei propri scudieri.

La leva 2006 dell’Argentina non è stata l’unica a scendere in campo, alle ore 18.30 i 2007 dei mister Coccoluto e La Cava hanno affrontato i 2008 della Juventus in un incontro che ha regalato scampoli di ottimo gioco da parte di entrambi.

Coccoluto e La Cava ha potuto disporre di: Anfossi, Bregliasco, Griguolo, Grisi, Locatelli (portiere), Marino, Negro, Pezzi, Romeo, Tripodina e Zoccali.

Tutto lo staff rossonero è rimasto impressionato dalla struttura, dalla gentilezza e dalla professionalità degli allenatori bianconeri ma soprattutto dall’educazione e la professionalità che dimostrano i loro giocatori, fin dalle leve più piccole. Ogni giocatore che s’incontra infatti, a prescindere dall’età, ti saluta con un sorriso a prescindere dalla maglia e/o dalla divisa che s’indossa. Lo stile Juventus si riconosce proprio da queste cose.

Alla fine della giornata i ragazzi hanno lasciato il centro sportivo con la consapevolezza di essere stati a contatto con un’eccellenza italiana e con la speranza di poter respirare nuovamente quell’aria.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.