Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Anche le piazze della provincia si riaccendono d’azzurro per dire no alla violenza sull’infanzia

L'iniziativa anche a Oneglia, Riva Ligure e Badalucco

Imperia. I volontari di telefono azzurro scenderanno in oltre 700 piazze italiane e consegneranno una candela a chiunque vorrà sostenere l’impegno a favore di bambini e adolescenti per dire no alla violenza sull’infanzia.

L’iniziativa di raccolta fondi e sensibilizzazione “Riaccendi l’Azzurro” arriverà anche a Imperia Oneglia davanti alla Chiesa Sacra Famiglia, a Riva Ligure davanti alla Chiesa San Maurizio Martire e, a Badalucco, in piazza Marvaldi.

Un evento solidale della onlus Telefono Azzurro, organizzata in occasione della Giornata Internazionale dei diritti dell’infanzia e dell’adolescenza che si celebra proprio oggi, domenica 20 novembre.

Nell’ultimo anno sono stati gestiti in media quasi 4 casi al giorno per episodi di violenza e abuso, 1402 in totale.

In Europa si stima siano 18 milioni i bambini vittime di abusi sessuali, 44 milioni i bambini vittime di abusi fisici e 55 milioni coloro che subiscono abusi psicologici (fonte: World Health Organization).

Negli Stati Uniti è frequente che tali tipi di violenze causino la morte del bambino (più di 2 bambini su 100.000), nella quale è coinvolto nel 79% dei casi un genitore (fonte: Children’s Bureau-U.S. Department of Health & Human Services).

In Italia, solo nell’ultimo anno (1/11/2015 – 31/10/2016) le linee di Telefono Azzurro hanno gestito, in media, quasi 4 casi al giorno per episodi di violenza e abuso (in totale 1402 casi, il 35,3% sul totale delle segnalazioni, pari a 3977).

Richieste di ascolto e di aiuto che per il 41,2% hanno riguardato bambini dagli 0 ai 10 anni, nel 32,1% preadolescenti (11-14 anni) e nel 26,8% adolescenti (15-17 anni). Il 26,4% dei casi ha riguardato, inoltre, episodi di abuso psicologico, il 26,2% abuso fisico e il 10,6% abuso sessuale.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.