#Allertarossa, l’appello del sindaco di Pieve di Teco: “Situazione critica, restate a casa”

Difficoltà ad Acquetico, Vessalico e Borghetto d'Arroscia con interventi per fiumi gonfi che rischiano di straripare

Pieve di Teco. Critica la situazione in Valle Arroscia dove il sindaco di Pieve di Teco, Alessandro Alessandri, in serata ha lanciato un appello ai residenti: “Venerdì state a casa, muovetevi il meno possibile”.

In serata ha ricominciato a piovere in maniera incessante tanto che le precipitazioni dovrebbero proseguire ancora per diverse ore.  I problemi maggiori si riscontrano a Vessalico, Borghetto d’Arroscia e Acquetico. “La vallata è continuamente bersagliata da smottamenti e frane – sottolinea il sindaco Alessandri – Non sappiamo che cosa ci aspetterà durante la nottata quando al buio sarà ancora più difficile effettuare verifiche e accorgersi dei danni provocati dalla pioggia battente”.

Due al momento le frane che comportano i disagi maggiori: sulla strada statale 28 uno smottamento si è verificato al chilometro 106 e nei pressi di Acquetico. Quindi la strada non è percorribile. Vigili del fuoco e volontari della protezione civile sono al lavoro. “Il monitoraggio del territorio è continuo e la nostra attenzione si concentra sul fiume”.