Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Tutto esaurito per la doppia prima di LB

Sabato e domenica (ore 21:00) alla Sala teatro Samuel Beckett di San Lorenzo al Mare, una coproduzione con il Teatro dell'Albero

Taggia. Tutti venduti i biglietti per le due rappresentazioni della prima di LB (testo e regia di Gianni Cascone), una co-produzione Teatro del Banchéro e Teatro dell’Albero, liberamente tratta dal romanzo Luigi Banchero di Carlo Cagnacci (1875), che andrà in scena sabato 8 e domenica 9 ottobre, alla Sala teatro Samuel Beckett di San Lorenzo al Mare. “Nel “tutto esaurito” un po’ ci speravamo – dice Marco Barberis, presidente del Teatro del Banchéro – Gli appassionati che ci seguono sono veramente tanti, ma averne avuto conferma è sicuramente un ball’attestato di stima. Speriamo di essere all’altezza delle aspettative di tutti, che sono anche le nostre”.

La vicenda di Luigi Banchéro è una storia vera accaduta a Taggia nel 1625 ed è stata protagonista – nei secoli che si sono succeduti – di testi più o meno romanzati, in prosa o in versi, che ne hanno alimentato la leggenda. All’inizio del ‘900 diventò una pièce teatrale con la regia di un giovanissimo Carmine Gallone (che poi si sarebbe dedicato al cinema). Oggi torna a essere rappresentata grazie alla collaborazione di due compagnie: il Teatro dell’Albero e il Teatro del Banchéro che al protagonista di quell’evento deve il proprio nome.

“E’ la storia di Luigi Banchero e Rosa Lanfranco – spiega Barberis – due giovani di Taggia che stanno per sposarsi a dispetto delle mire e dei desideri sulla stessa Rosa del Marchese Lercari, Podestà. I sei attori che salgono sul palco raccontano una storia drammatica, ma anche da ridere, indicandoci come la società del ‘600 non fosse così diversa dall’Italia di oggi. Con LB abbiamo voluto recuperare un patrimonio culturale di Taggia e del ponente ligure, un testo e una storia che erano dimenticati e a cui, in occasione dei festeggiamenti per i nostri vent’anni, abbiamo voluto dare la valenza che meritano”.

Gianni Cascone, regista e drammaturgo ha scritto un testo nuovo, contemporaneo: “È nata l’idea – spiega – di creare un meccanismo trasparente, à la Brook – modello per me insuperato – in cui il destino di Luigi Banchéro fosse un nucleo intorno a cui evocare la radice storica, celebrare l’arte della finzione scenica e interrogare il presente (grazie al passato) circa le dinamiche del potere e gli squilibri sociali, la manipolazione dell’informazione e della realtà, circa la natura della ‘rappresentazione’ “.

LB è liberamente tratto dal romanzo LUIGI BANCHERO di Carlo Cagnacci (1875). Una coproduzione Teatro del Banchéro – Teatro dell’Albero. Testo e Regia di Gianni Cascone con Maura Amalberti, Giorgia Brusco, Alessandro Cirilli, Loredana de Flaviis, Mauro Gambino e Franco La Sacra.

Suoni e musiche curati da Marcello Prayer. Scenografia di Marco Barberis. Aiuto regia di Fiorella Regina. Luci di Roberto Saltelli.

L’evento sarà in Sala teatro Samuel Beckett a San Lorenzo al Mare, sabato 8 ottobre, alle ore 21:00 e domenica 9 ottobre, alle ore 21:00.

Ingresso 10€. E’ gradita la prenotazione +39 347 7302028.

Per ulteriori informazioni:

TEATRO DEL BANCHERO
Palazzo Soleri
Via Soleri, 12
18018 TAGGIA IM
Tel.: +39 0184 461063
teatrodelbanchero.it
info@teatrodelbanchero.it
FB: teatrodelbanchero

Il Teatro del Banchéro deve il proprio nome a un testo in versi, scritto da Carlo Cagnacci nella prima metà dell’ottocento, “Luigi Banchéro”, profondamente legato alle radici culturali di Taggia (Imperia). La trasposizione teatrale fu portata in scena, per la prima volta all’inizio del ‘900, con la regia di un giovane nato a Taggia, Carmine Gallone, che diventerà poi uno dei padri della cinematografia mondiale.

Associazione Culturale che dal 1996 si occupa su livelli diversi della diffusione della cultura teatrale, il Teatro del Banchéro ha una Scuola di Teatro che è un laboratorio di ricerca e sperimentazione teatrale. Produce spettacoli sia per la Compagnia, sia per Marcello Prayer (direttore artistico) distribuendoli su tutto il territorio nazionale. Oltre alle attività strettamente teatrali, svolge un’intensa opera di promozione culturale sul territorio, organizzando incontri letterari, conferenze, attività di ricerca e documentazione. Il Banchéro ha sede nell’antico palazzo Soleri, in pieno centro storico di Taggia.

La Scuola “Propedeutica” di Teatro è il luogo di incontro offerto alle persone che vogliono avvicinarsi al teatro, conoscerne i segreti, comprenderne i meccanismi. La Scuola di Teatro “Officina”, luogo per le persone che vogliono fare un viaggio verso se stessi, che vogliono giocare su un palco, è il laboratorio di ricerca e sperimentazione del Teatro del Banchéro. Sono attivi corsi e laboratori permanenti per bambini, ragazzi, adulti, con la partecipazione di artisti e professionisti del mondo del teatro nazionale e internazionale.

Da alcuni anni il Teatro del Banchéro ha dato vita anche a un importante laboratorio di scrittura che ha prodotto drammaturgie per teatro, raccolte di racconti e romanzi collettivi.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.