Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Sanremo: furgoni e anarchia nel mercato ambulante, traffico in tilt all’apertura di uffici e scuole

Tolleranza diventa privilegio: traffico in tilt in piazza Eroi, anche lo Street Control chiude un occhio

Sanremo. Il problema non è nuovo ma come tutte le eccezioni che si trasformano in consuetudine la situazione sta precipitando. Parliamo del posteggio selvaggio dei furgoni degli operatori del mercato ambulante che si svolge due giorni alla settimana a Sanremo. La situazione è ben visibile nel video allegato.

Sanremo traffico mercato ambulante

Diciamo subito che il lavoro è sacro ed è sempre stata una scelta di buon senso quella della Municipale di non essere troppo pignoli nell’applicazione del codice della strada, lasciando un po’ di tolleranza per le operazioni di carico e scarico della merce: ogni banco ha bisogno del furgone e mentre, ad esempio, a Ventimiglia quasi tutti hanno la possibilità di tenere il mezzo dietro il banco di vendita a Sanremo questo non è possibile, quindi occorre tempo per scaricare tutta la merce.

Col passare del tempo però le abitudini sono cambiate, e il banco viene allestito in un orario meno spartano di una volta: passati i tempi delle levatacce alle quattro del mattino ora si allestisce fino alle 8.30 circa. A tutto questo si aggiunge il traffico dei furgoni dei fornitori del mercato annonario. Ed ecco il problema: tutto avviene in un orario di punta per il traffico cittadino perchè coincide con gli orari di uffici e scuole.

Come dicevamo in apertura, la tolleranza nei confronti di chi lavora si è trasformata in un diritto acquisito e sopratutto le nuove leve del mercato non si fanno più scrupolo di occupare per intero la corsia di marcia che dalla rotonda di via Pietro Agosti arriva a via Feraldi costeggiando il mercato.

Di fatto, il traffico si sviluppa su una sola corsia di marcia, a senso alternato, come si può ben vedere nel filmato allegato a questo servizio. E non solo: chi viaggia in direzione monti-mare deve invadere la corsia di marcia opposta perchè la propria è interamente occupata dai furgoni. La situazione è tale che se un automobilista costretto a viaggiare nella corsia opposta dovesse avere un incidente anche banale sarebbe automaticamente dalla parte del torto.

Il vero problema però è che il traffico si blocca in modo tale, su tutte le corsie di marcia compresa la galleria Francia, che anche il passaggio di un mezzo di soccorso come un’ambulanza, i vigili del fuoco, il 118 e altro diventa impossibile.

C’è poi da mettere in conto il nervosismo di chi guida un mezzo pubblico vincolato agli orari come le corriere cittadine, o di chi ha i minuti contati per giungere al lavoro o a scuola e si trova bloccato per quello che si può definire, in molti casi, il menefreghismo degli altri.

In ogni caso, quella tolleranza dovuta al buon senso oggi si scontra con il massimo rigore imposto invece dallo Street Control nelle altre zone della città, dove chi si ferma anche solo due minuti con la moto senza intralciare il traffico viene punito senza attenuanti, per non parlare dei corrieri che stanno diventando i primi contribuenti del Comune. E chissà che tra gli automobilisti fermi nell’ingorgo del mercato non ce ne sia anche qualcuno che si sta recando, prima del lavoro, al comando della Municipale per pagare una multa presa con lo Street Control…

Insomma, di elementi ce ne sono abbastanza per stimolare il Comando di Polizia Municipale di Sanremo a trovare una soluzione che consenta, da una parte, agli ambulanti di allestire i banchi in tempi meno impattanti con il traffico e, dall’altra, ai cittadini di poter percorrere quel tratto strategico di strada senza dover infrangere tutte le regole del codice della strada (e del buoncostume , perchè il labiale di molti automobilisti fermi in coda lascia poco spazio all’immaginazione…).

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.