Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Sanremo, al via la quinta edizione della FAImarathon foto

Saranno eccezionalmente visitabili diversi siti di Sanremo, tra cui Il Forte di Santa Tecla, La Villa Romana della Foce, il Cimitero Monumentale e il molo cinquecentesco

Più informazioni su

Sanremo. Ha preso il via la quinta edizione della FAImarathon. Dalle 10 alle 18 di oggi domenica 16 ottobre saranno eccezionalmente visitabili diversi siti di Sanremo, tra cui Il Forte di Santa Tecla, La Villa Romana della Foce, il Cimitero Monumentale e il molo cinquecentesco.

L’ evento nazionale del FAI ha come obiettivo quello di raccogliere fondi a favore degli scopi istituzionali della Fondazione, e di far conoscere o approfondire ai cittadini le straordinarie emergenze storiche, monumentali o ambientali di cui la nostra Italia è tanto ricca.

In particolare la Delegazione di Imperia ha concepito un itinerario dal titolo “Sanremo: a piedi o in bicicletta un racconto lungo 2000 anni”: una giornata che onorerà le radici, l’orgoglio delle nostre origini, l’amore e il rispetto per il retaggio del passato: parole facili e difficili, sicuramente impegnative, che sempre di più ci aiuteranno a mantenere il giusto equilibrio tra ciò che siamo e il mondo in cui viviamo.

Un occasione unica ed irripetibile per vedere 2000 anni di storia sfilare al nostro cospetto sotto la forma dei resti ”ricomposti” e interpretati della villa Romana della Foce (I/II secolo D. C.), del ricomparso molo cinquecentesco della città (XVI secolo), del Forte di Santa Tecla restituito alla collettività dopo il restauro (XVIII secolo), che si potrà visitare anche in parti finora non accessibili al pubblico, come il cammino di ronda, comprendendone il controverso ma strettissimo rapporto con la città, e, infine, dello struggente, meraviglioso, disperato e, dal punto di vista storico artistico, assolutamente straordinario Cimitero Monumentale della Foce.

In questa maratona che si corre con gli occhi le visite guidate sono affidate oltre che alle nostre guide “storiche”, i tradizionali volontari del FAI, che ormai da anni accolgono i visitatori per far loro apprezzare i siti proposti anche a delle “guide” speciali, gli Apprendisti Ciceroni®: tre classi quarte del Liceo G.D. Cassini di Sanremo, precisamente la 4^ B , la 4^D e la 4^F, che curano in particolar modo la Villa Romana della Foce e il Cimitero Monumentale, luoghi che hanno imparato a conoscere, amare e rispettare nell’ambito del percorso formativo di Alternanza scuola-lavoro e aderendo al Progetto del Fai denominato “Apprendisti Ciceroni®”.

Il “fil rouge” della giornata è in parte la pista ciclabile e in parte il Lungomare delle Nazioni che si possono percorrere a piedi o in bicicletta (nolo bici convenzionato per la giornata), ma chi vorrà spostarsi in macchina troverà facilmente parcheggio sia in centro che alla Foce (per la giornata parcheggio convenzionato con Area 24 ad 1€ per l’intera giornata). Ogni visitatore potrà organizzare liberamente il proprio percorso ideale senza punti di partenza e di arrivo.

La FAIMarathon si svolge nel mese dedicato alla raccolta fondi per il FAI e contribuirà a tale raccolta proponendo tutto l’itinerario di visita al costo complessivo di 5 € (4€ per gli iscritti al FAI), gratis per i nuovi iscritti. Per chi i nuovi iscritti promozione di € 10 in meno per tutte le quote.

I fondi raccolti sono fondamentali per perseguire il più evidente degli scopi istituzionali del FAI, quello di restaurare, gestire e aprire al pubblico importanti siti di valore artistico, storico ed ambientale della nostra Italia, tanto ricca di bellezza e tanto bisognosa di sostegno e lungimirante conservazione.

L’architetto Carmen Lanteri, capo della delegazione provinciale del Fai di Imperia commenta così la giornata: ”L’evento di oggi, unico nel suo genere permette a questa importante fondazione di perseguire il suo intento di conservazione dei beni Culturali in tutta Italia, e di aprire al pubblico numerosi siti abitualmente chiusi o poco noti, con la speranza di invitare sempre più giovani all’interesse verso i preziosi beni del nostro paese.”

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.