Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Minirugby ad Imperia: concentramento tutto ponentino dagli under 6 agli under 12

Prossimo appuntamento il 22 novembre per la trasferta a San Remo dove i ragazzi giungeranno carichi di entusiasmo come già mostrato al “Pino Valle” di Imperia Baité

Più informazioni su

Imperia. Sabato 22 ottobre è il giorno del tanto atteso esordio dei giovanissimi dell’Imperia Rugby. Scendono in campo tutte le categorie. Under 8, under 10, ma…udite udite, anche gli under 6, i piccolissimi, guidati da “Nonno Giò”, al secolo Giovanni Lisco. Una primizia generazionale che incide sulla creazione di una mentalità rugbistica a partire già dall’età della scuola primaria. Il concentramento vede la partecipazione di realtà del Ponente ligure. A parte Savona, con la sua storica tradizione, ci sono Sanremo e Salesiani di Vallecrosia. Dunque è rappresentata tutta la Provincia di Imperia nelle sue tre realtà comprensoriali. Un bel risultato ottenuto negli anni, che, alla fine, tende a portare risultati umani e sportivi. Quello umano è soprattutto formativo e non a caso una rappresentativa è legata ad una realtà scolastica molto radicata a Vallecrosia. Quello sportivo è totalizzante e gioca a favore della franchigia provinciale, la prestigiosa Union Riviera, che tende ad una visibilità almeno nazionale.

Gli under 8, ora affidati a Gianno, lavorano duramente e si vede nel doppio confronto con la squadra mista di Sanremo e Vallecrosia. Nel rugby, a livello giovanile, è possibile creare squadre miste d’occasione e valutare anche la capacità di adattamento dei singoli al gruppo.

La under 10 ha, come la under 8, dei numeri importanti. Vincono di fronte a al Sanremo ed al Savona. E sono cifre importanti, anche in relazione alla caratura tecnica della scuola savonese. Dunque vittoria su Sanremo per 18 a 1 e su Savona per 9 a 4. I ragazzi hanno giocato bene e hanno messo in pratica il lavoro iniziato in allenamento quest’anno con la priorità impostata sulla circolazione della palla e l’occupazione degli spazi che ha permesso l’individuazione di varchi che puntualmente venivano utilizzato per portare la palla in meta. Il lavoro è dunque impostato sulla responsabilità personale, il divertimento, la corsa e la destrezza. Il tecnico Iannone dichiara: “Abbiamo iniziato con il piede giusto, le vittoria fanno bene al morale e incoraggiano tutti a continuare l’impegno iniziato, tuttavia restiamo con i piedi per terra e andiamo avanti con la consapevolezza che l’obbiettivo deve continuare ad essere il divertimento dei ragazzi, aldilà dei risultati. Bravi tutti e in special modo alle new entry che sono già a loro agio nel gruppo condividendo in pieno lo spirito di gruppo che è parte integrante del lavoro di squadra”.

Prossimo appuntamento il 22 novembre per la trasferta a San Remo dove i ragazzi giungeranno carichi di entusiasmo come già mostrato al “Pino Valle” di Imperia Baité.

Ecco gli atleti schierati: Tsega Musso, Tommaso Olivieri, Ennis Pelle, Alessandro Arquà, Cristina Arquà, Leonardo Gandolfi, Samuele Ceccarelli, Paolo Bissaldi , Riccardo Marchini, Erik Balestra. Bissaldi e Balestra sono nuovi per la categoria, passando dalla under 8 alla under 10, mentre è stato esordio assoluto per Pietro Luvoni e Pietro Giovannini. Agli ordini di Franco Iannone, con la collaborazione di Elvezio “Ezio” Reitano.

A corollario della giornata, sul campo più grande, la under 12, che gioca in 11, guidata da Marco Trucco (l’altro tecnico è Piero Binelli), ha dato spettacolo. C’è del lavoro da fare, certo, ci sono volti nuovi e bisogna imparare tante cose. Afferma Trucco: “Si direi che sono soddisfatto. nonostante qualche ragazzo nuovo che si è inserito bene;  hanno giocato concentrati facendo bene quello che avevo chiesto su cui abbiamo lavorato cioè placcaggio e inserimento nello spazio e ho visto anche qualche bell’azione alla mano”. A titolo generale, i confronti, per quello che valgono i risultati a questi livelli, dove non c’è una vera e propria classifica, sono positivi. Una sola meta al passivo nella sconfitta con Savona e larghissime vittorie su Sanremo e Vallecrosia. Piace intanto vedere che Sanremo ha bel numero di under 10, questo sì. Indubbiamente la franchigia di Imperia ha dalla sua una pluriannuale esperienza di categoria.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.