Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

E’ l’ospedalettese Miry la più giovane inviata radiofonica ai Gran Premi motociclistici foto

Un talento giornalistico da vendere, tanto che già sogna di diventare un’anchorwoman in Spagna.

Più informazioni su

Ospedaletti. Si chiama Miriam Colombo, nei paddock conosciuta come La Miry, ha 15 anni e dal 23 settembre scorso tutti i venerdì sera intorno alle 21, nel programma “Sala d’Aspetto” della  Ballando web radio, ha il suo spazio in cui in una decina di minuti parla di motomondiale, direttamente dai circuiti o dalla poltrona di camera sua, con cronaca, orari, classifiche e curiosità sulle due ruote da corsa.

Nella giovane ospedalettese spicca un notevole spigliatezza e, in ambito sportivo, un talento giornalistico da vendere, tanto che, già da anni, dunque molto prima che arrivasse questa sua esperienza nel mondo dei media, sogna di diventare un’anchorwoman in Spagna. A notarla e ad accendere l’intuizione il regista del programma radiofonico che, sentendola qualche mese fa suggerire la risposta esatta al papà Luca che stava partecipando al quiz telefonico dell’emittente milanese, ne ha immediatamente colto una preparazione inaspettata, sia per l’età che per il genere, quello femminile, solitamente non molto avvezzo ai motori.

Classe 2001, la Miry è studentessa del secondo anno al Liceo Scientifico. In lei un interesse le moto e per quei ragazzi che cavalcano bolidi da 350 km/h, respirata da sempre in casa grazie alla sana passione dei genitori che mai però hanno forzato le sue aspirazioni. Di lei nulla sanno per ora i suoi amici e i suoi compagni perché “sono timida e riservata e poi sono argomenti che loro in effetti non conoscono”.

Per essere sempre aggiornata, di gare, interviste ed approfondimenti in tv non se ne perde uno, anche a notte fonda e sul suo smartphone non mancando mai le news che le arrivano dai siti e dalle app. E nei box del circus, la Miry si muove con disinvoltura, padrona di sé, sorridente ma sopratutto in punta di piedi, sempre rispettosa e cosciente di essere in un mondo che lavora. Piloti, meccanici,manager non dicono mai di no ad una domanda, ad una foto o ad un semplice saluto alla giovane inviata che sta dimostrando di essere molto tecnica, preparata, precisa ma sopratutto con una visione limpida, allegra, sportiva e innamorata di un mondo colorato, veloce e a volte pazzo come quello della moto gp.

Sono felicissima dell’opportunità, anche se confesso di essere sempre un po’ tesa prima delle dirette, ma la vicinanza di papà mi tranquillizza. - spiega la Miry, in esclusiva a Riviera24 Sport, fiera dei suoi genitori che, ovviamente entusiasti, quando possono la accompagnano nei circuiti di tutta Europa.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.