Quantcast
Imperia: assaltò con due bombe molotov agenzia, già condannato è tornato sotto processo - Riviera24
A processo

Imperia: assaltò con due bombe molotov agenzia, già condannato è tornato sotto processo

Il caso insolito approdato oggi in tribunale

riviera24 - Gennaro Agliano

Imperia. Nel gennaio di due anni fa aveva organizzato un assalto con due rudimentali bottiglie molotov, prendendo di mira l’agenzia immobiliare Tecnocasa, al principio di via XXV Aprile a Imperia. Dentro c’erano il titolare Corrado Greco e un dipendente, che erano riusciti a bloccarlo prima che riuscisse ad azionare l’accendino. Un ex ambulante del mercato ora in pensione, Gennaro Agliano, 77 anni, residente a Imperia, era stato poi immobilizzato e portato via dai carabinieri. L’uomo era già stato condannato a 2 anni e 8 mesi, pena confermata anche in appello. Oggi il caso è tornato in aula perché nel procedimento penale doveva essere inserita anche la seconda persona offesa: Maurizio Meloni.

L’episodio si era verificato intorno a mezzogiorno quando si era presentato nell’agenzia immobiliare pronto a dar fuoco a due persone se l’accendino non si fosse inceppato. Aveva con sé due bottiglie di plastica piene di benzina. I due impiegati di Tecnocasa, con Corrado Greco c’era appunto Maurizio Meloni, erano poi stati medicati al pronto soccorso. Erano stati innaffiati con parte della benzina contenuta nelle bottiglie e alcune spruzzate sono finiti negli occhi. Uno dei due aveva avuto la mano morsicata da Agliano in un impeto di furia incontrollabile e per questo motivo l’anziano è tornato nuovamente sotto processo.

leggi anche
Gennaro Agliano
Il caso del 2014
Lite con molotov in agenzia, confermata la condanna per Agliano
commenta