Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Gli ultrà matuziani contro l’utilizzo del “Comunale” ad altre squadre, il consigliere Faraldi fa chiarezza foto

"Nessuna polemica"

Sanremo. Non è passato inosservato lo striscione degli ultrà biancoazzurri esposto durante la gara casalinga della Sanremese contro il Ghivizzano, nei confronti dell’assessore Nocita “reo” di avere concesso l’utilizzo dello stadio “Comunale” al Sanremo ’80. Per gli ultrà il “Comunale” è e deve essere solo la casa della Sanremese e non accettano di buon occhio vedere giocare altre squadre “cugine” o rivali sul manto dello storico stadio matuziano.

A fare chiarezza ci ha pensato il consigliere comunale delegato allo stadio Giuseppe Faraldi che ha affermato: “Nessuna polemica, allo stadio ci gioca la Sanremese e solo come gesto di cortesia e di valorizzazione del calcio matuziano Sanremo ’80 e Virtus Sanremo giocherebbero, sull’erba, il derby di andata e ritorno di Seconda Categoria. Io – prosegue Faraldi – non ne farei un dramma, una parte di tifosi ha probabilmente male interpretato e mal capito la nostra volontà. Inoltre l’assessore Nocita non c’entra nulla in tutto questo, visto che è stato preso di mira con uno striscione domenica scorsa.”

 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.