Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Diano Marina e il collegamento alla nuova stazione, Chiappori: “Hanno ignorato i problemi”

Il vicesindaco Garibaldi ha anticipato che il pontino di via Campodonico sarà demolito

Diano Marina. Leggerezza e superficialità. Ne ha per tutti il sindaco Giacomo Chiappori a meno di due mesi dall’inaugurazione del nuovo tratto di ferrovia tra San Lorenzo al mare e Andora. Lo sfogo gli è stato offerto oggi pomeriggio durante il consiglio comunale dal consigliere Borgarello cje ha portato all’attenzione dell’assemblea il caso del collegamento tra il centro e la futura stazione ferroviaria (meglio dire fermata ndr) a Diano San Pietro.

“L’occasione di trasferire la linea a monte – ha spiegato il vicesindaco Garibaldi – è imperdibile dal punto di vista economico e turistico per la cittadina. Abbiamo fatto presente che la viabilità doveva essere tenuta in considerazione. La responsabilità è della Regione Liguria e delle Ferrovie, in parte anche degli enti locali. Noi ci siamo occupati della progettazione per il collegamento. Crediamo forse di aver imboccato la strada giusta per ottenere uno stralcio alla progettazione e quindi per arrivare all’abbattimento del famigerato sottopassaggio di via Campodonico per consentire ai mezzi della Rt di poter accedere più agevolmente alla stazione”.

Ed ecco che il sindaco Giacomo Chiappori ha puntualizzato che “gli errori sono stati commessi non dall’amministrazione ma dalla Provincia, dalla Regione e da Rfi. Nessuno ci aveva pensato che potevano sorgere dei problemi per la presenza di “quell’imbuto” ovvero quel maledetto sottopassaggio. Forse credevano che la ferrovia non sarebbe mai stata realizzata. E invece? Eccoci qua a parlarne quando ormai manca poco tempo. Volete sapere la verità?  Hanno programmato tutto senza progettare i collegamenti con quella stazione che possiamo definire realizzata in un’oasi del deserto. Non c’è nulla tanto che nessuno vuole aprire un bar da quelle parti – ha sottolineato Chiappori –  Ma c’è dell’altro che i dianesi devono sapere:  la nostra città ha subito pesanti disagi per il passaggio continuo di camion per la realizzazione di quella ferrovia. Oggi però ci ritroviamo a dover far i conti con diverse problematiche che qualcuno ha forse ignorato a suo tempo. Non sarà certamente il Comune a realizzare quel collegamento. Ci pensi qualcun altro. Noi di certo non terremo il cerino in mano. Abbiamo già fatto tutto quello che un’amministrazione poteva fare.Ora ci pensino altri”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.