Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Bordighera, “I notai con l’Unicef” per promuovere i lasciti solidali foto

Ogni lascito verrà convertito in denaro e il ricavato impiegato in progetti dell'Unicef in favore dei bambini più poveri

Bordighera. “C’è qualcosa di più importante della vita di un bambino?”. Per l’Unicef no. Per questo anche oggi pomeriggio, insieme al presidente provinciale di Unicef Italia Colomba Tirari, è stato organizzato un incontro presso il ristorante Chez Louis in corso Italia nel quale il notaio Matteo Marzi ha spiegato dettagliatamente come si può contribuire alla causa dell’Unicef attraverso i lasciti testamentari.

Fare testamento è una pratica ancora poco diffusa in Italia, ma rappresenta uno strumento di grande libertà che consente di scegliere a chi lasciare ogni bene. Senza testamento, sarà la legge a stabilire come verranno suddivisi i beni e, in mancanza di eredi, le proprietà andranno interamente allo Stato.

Per questo, chi non ha eredi diretti e vuole contribuire alla causa dell’Unicef, può farlo lasciando somme in denaro, titoli, azioni, fondi di investimento, beni mobili (opere d’arte, gioielli, arredi), beni immobili (appartamento, terreno, fabbricato, ecc.), l’intero patrimonio o una polizza vita nominando l’Unicef come beneficiario.

Ogni lascito verrà convertito in denaro e il ricavato impiegato in progetti dell’Unicef in favore dei bambini più poveri.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.