Quantcast

Argentina, parla Alpha Diallo: Montemurlo squadra combattiva, Mister Ascoli leader carismatico foto

Calcio, serie D. Dopo una serie di risultati negativi, la squadra di mister Ascoli ritrova il sorriso con una grande vittoria a Genova contro la Lavagnese. Ora ai ragazzi rossoneri non resta che continuare su questa scia di entusiasmo e cercare di prendere i tre punti domenica in casa contro il Jolly Montemurlo. Nella consueta intervista della vigilia a parlare ai nostri microfoni è stato Diallo Alpha Abdoulaye.

Diallo, cosa ne pensi della vittoria della tua squadra domenica scorsa a Genova contro la Lavagnese?

“Penso che è stata una gara combattuta, e penso che il risultato sia giusto per quello che abbiamo messo in campo e per come era stata preparata la partita in settimana, ritengo che sia un risultato essenziale, che di dà fiducia perché venivamo da una serie di gare negative e avevamo bisogno di ritrovare i tre punti. Dopo questa vittoria ci apprestiamo ad affrontare la seguente sfida con un po’ più di serenità”

L’ambiente pare essere sereno, voi siete contenti della precedente vittoria però ora vi tocca affrontare l’ostacolo Jolly Montemurlo che è una squadra di tutto rispetto. Che partita ti aspetti contro questa squadra?

“Ritengo che sarà una partita stimolante, il giorno Montemurlo hai iniziato bene il campionato pareggiando alla prima giornata contro la Sanremese con il risultato di zero a zero, successivamente si è comportata egregiamente contro le altre squadre che ha trovato lungo il suo cammino. Noi abbiamo preparato questa partita così come abbiamo preparato quella precedente e speriamo di fare bene davanti al nostro pubblico anche perché in caso di vittoria agguanteremo questa grande formazione che tuttora si trova a tredici punti. Pare ovvio dire che non sarà una partita per niente semplice così come non lo sarà nessuna delle partite ad avvenire, la serie D è un campionato combattuto e incerto sui risultati, il Jolly Montemurlo sarà un’altra squadra rispetto a quella che avevo visto durante la sua ultima uscita, mi aspetto che arrivino qui con aggressività e tanta voglia di vincere”

Come ti trovi ad Arma, con i compagni e con il mister ?

“Mi mi trovo molto bene, cerco di lavorare sodo allenamento dopo allenamento, i compagni sono bravi ragazzi oltre che bravi giocatori, il mister è una grande persona fuori e dentro al campo, è un leader carismatico. La squadra in generale non trova mai discussioni all’interno dello spogliatoio anche perché siamo un organico molto affiatato e con precisi obiettivi”

A proposito di obiettivi. Qual è il vostro obiettivo per questa stagione, ricordiamo l’anno scorso avete disputato un grandissimo campionato sicuramente sperate di ripetere quella grande prestazione?

“Per ora pensiamo solo a vincere partita dopo partita, l’anno scorso è vero abbiamo disputato un grandissimo campionato, quest’anno pensiamo che possiamo fare altrettanto, possiamo arrivare lontano per l’organico che abbiamo, per la qualità degli uomini di cui disponiamo. Non nascondo che c’è il sogno del salto di categoria, ma sappiamo che non è semplice, bisognerà fare meno errori possibili e soprattutto non regalare punti “

A livello psico-fisico come ti trovi in questo momento?

“Per ora ho incontrato un po’ di sfortuna lungo il mio cammino, ho avuto un brutto infortunio e ho passato un brutto momento, ora l’ho superato ma non sono al 100%. Psicologicamente sono sereno perché se la squadra vince sono contento per i miei compagni perché vuol dire che abbiamo lavorato in settimana come si deve.”