Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

“Impariamo ad AF-FIDarci”

Lunedì la presentazione del progetto promosso dal DSS 3 e dall'Asl 1

Imperia. Il 3 ottobre 2016 presso la sala convegni della Biblioteca Civica “Lagorio” di Imperia, dalle ore 16.45 alle ore 19, sarà presentato il progetto “Ci vuole una città per crescere un bambino – Impariamo ad AF-FIDarci” promosso dal dipartimento Donna Bambino dell’Asl 1 Imperiese e dal Distretto Sociosanitario 3 Imperiese, in collaborazione con il terzo settore.

L’iniziativa rientra nell’attività dell’equipe integrata “Famiglia e Minori” come previsto dall’attuale Piano di Distretto Sociosanitario Imperiese, sulla base delle difficoltà rilevate dal territorio e la casistica nota ai servizi. Il progetto intende proporsi come esperienza pilota nel Distretto 3, quale opportunità di miglioramento delle possibili risposte alle esigenze territoriali.

La promozione dell’affido familiare intende favorire la cultura dell’accoglienza, educando bambini, ragazzi e adulti, alla solidarietà, orientando allo sviluppo di comunità e, in particolare, alle connessioni fra scuola e servizi sociosanitari.

L’affido familiare è espressione di valori istituzionali, culturali, sociali perché risponde ad un diritto del bambino, rappresenta un’opportunità di sostegno per la famiglia di origine e di crescita per la famiglia affidataria ed, infine, è un’occasione per esprimere l’attenzione, la competenza e la solidarietà della collettività verso chi fa più fatica.

Le attività del Progetto si sviluppano con quanto già in essere a cura del terzo settore e prevedono una programmazione triennale 2016 – 2019 con momenti di sensibilizzazione, informazione e formazione sul tema, rivolti agli insegnanti delle scuole per l’infanzia e primaria e ai genitori, con attività mirate in aula con i bambini.

Per l’anno scolastico 2016/2017 sarà indetto un Concorso di Disegno-Pittura, finalizzato ad individuare il logo per il progetto da utilizzare per una campagna promozionale sul tema dell’affido, che verrà proposta successivamente sul nostro territorio.

“Sono molto soddisfatto di questo convegno che testimonia la crescente sinergia tra tutti i soggetti del Distretto Socio Sanitario ed il terzo settore. Fare il punto della situazione, comprendere le iniziative intraprese ed elaborare nuove soluzioni è il primo passo per migliorare ulteriormente l’offerta sul nostro territorio e per aggiornare tutti i soggetti interessati. Coinvolgere le scuole è determinante perché anche le nuove generazioni capiscano, assieme ad insegnanti e genitori, l’importanza dell’affido e dell’accoglienza” – dice il presidente del Distretto Sociosanitario 3 Imperiese, Fabrizio Risso.

Programma del convegno

h.16.45 / 17.00
Registrazione partecipanti

h.17.00 – 17.15
Saluti Autorità

h. 17.15
Ci vuole una città per crescere un bambino
Maria Petricaccio (Referente Area Sociale Equipe Territoriale Integrata Minori Famiglia Distretto Sociosanitario 3 Imperiese)

h.17.30
Affido familiare e progettazione integrata sul territorio
Carlo Amoretti Responsabile S.S.D. Percorsi clinici integrati della donna del bambino e del minore fragile ASL 1 Imperiese

h.17.45
Progetti di Affido: collaborazione tra istituzione e Terzo settore
Nazareno Coppola – ApF Associazione Progetto Famiglia

h.18.00
Il ruolo della scuola nella progettazione integrata a favore dell’accoglienza e dello sviluppo di comunità
Rosanna Pansieri Collaboratore Vicario Istituto Comprensivo Statale “M. Novaro” Imperia

h.18.20
Calendario incontri per insegnanti e genitori
Disegno e pittura per il logo del Progetto: il bando di concorso per le scuole

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.