Raid vandalico alle scuole di piazza Ulisse Calvi, gli inquirenti: “Nessun furto solo teppismo”

Più informazioni su

Imperia. Forse si è trattato di una ragazzata, ma lo accerteranno le indagini già avviate dai carabinieri. I vandali che sono entrati in azione all’istituto comprensivo “Novaro” di piazza Ulisse Calvi hanno srotolato carta igienica, ma non risulta materiale rubato all’interno. A precisarlo sono stati gli stessi inquirenti che hanno effettuato un sopralluogo nel plesso scolastico onegliese anche per accertare l’entità dei danni causati dai teppisti.

La scuola presa di mira è situata all’ingresso della città capoluogo dove ha sede l’Unitre e da dove da poco tempo si sono trasferiti a Porto gli istituti Ipc e Itt. Ora le indagini dei militari dell’Arma sono in corso per poter risalire, almeno questo è l’auspicio, all’identità dei vandali.

I militari hanno anche ricostruito la dinamica dei fatti. Durante la giornata di chiusura, approfittando dell’allerta meteo, che ha tenuto gli alunni e il personale a casa, ignoti sono entrati nell’istituto dopo aver rotto la finestra del bagno. Una volta all’interno hanno messo a soqquadro i locali del primo piano: hanno sparso ovunque carta igienica. Tre computer sono stati spostati e posizionati nel cortile. “Al momento – come spiegano gli inquirenti – nulla risulta essere stato asportato”.

Più informazioni su