Quantcast
La novità

Depuratore di Imperia, passi decisivi verso il cambio di gestione

L'accordo tra Comune di Imperia e Rivieracqua comporterà anche un notevole risparmio di denaro. A conti fatti si parla di almeno un milione di euro

riviera 24 depuratore imperia giugno 2016

Imperia. Risparmiare denaro si può, anche gestendo al meglio un’infrastruttura grande come il depuratore di Imperia. Almeno un milione di euro è la cifra ipotizzata.  Ma occorre fare in fretta perchè se non si rispettano norme e direttive si potrebbe incorrere anche in pesanti danni erariali che alla fine peserebbero sulle tasche di tutti noi, i cittadini che pagano la bolletta.

Occorre allora fare in fretta ed arrivare, quanto prima, ad un passaggio di gestione. Rivieracqua Spa scalda i muscoli da tempo, il Comune dopo aver nicchiato per diversi mesi sembra aver imboccato la strada giusta. Ci sono le condizioni perché l’impianto possa essere gestito dalla Spa che tra l’altro riunisce la maggior parte dei Comuni della Riviera di Ponente. Il passaggio di gestione a Rivieracqua Spa è naturale. L’azienda sta lavorando al collegamento delle tubature prima di Diano Marina poi di Andora al depuratore imperiese. Interventi che sono in corso d’opera e che proseguono senza intoppi.

“Ci sono già stati i primi incontri – conferma Pino De Bonis, assessore all’Ambiente del Comune di Imperia – la pratica non ha subito rallentamenti. Stiamo cercando di definire il più celermente possibile la pratica depuratore. Con Rivieracqua ci sono stati contatti positivi”.

Ma i tempi stringono. Occorre accelerarli anche per non gravare eventualmente sulle tasche dei cittadini qualora incombessero rischi di commettere danni erariali. “Con i giusti tempi burocratici – dice ancora De Bonis – Sono il primo a sostenere che la pratica deve essere definita al più presto”.  Tra le opzioni che potrebbero finire sul tavolo della discussione l’opportunità che sia il Comune a pagare i costi energetici dell’impianto e Rivieracqua la gestione e la manutenzione.

 

leggi anche
massimo donzella
Attività amministrativa
Rivieracqua: si all’acquisizione di Aiga e Amat, Donzella nuovo presidente
commenta