Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

A Imperia governare è difficile, spunta l’ipotesi Diego Parodi

È un momento politico convulso dove si respira un clima tutt’altro che disteso in consiglio comunale

Imperia. È un momento politico convulso dove si respira un clima tutt’altro che disteso in consiglio comunale.

Il sindaco Carlo Capacci messo alle corde che ha degli interventi programmati che vuole concludere, consiglieri comunali che vorrebbero si facesse da parte. Situazione che a questo punto aprirebbe la strada per l’arrivo del commissario e per Imperia sarebbe il secondo in pochi anni. Tempi insomma difficili per una città che stenta a decollare e a riprendere fiato con gli imperiesi che soffiano sul fuoco spinti da un malcontento amministrativo. Si aprono allora nuovi scenari. Un centrodestra alternativo a quello attuale potrebbe affacciarsi alle prossime amministrative e in città spuntano anche nomi di candidati sindaci papabili. Circola un nome in città come quello di Diego Parodi, assicuratore, presidente del consiglio, che ha lavorato più volte per spegnere i fuochi in consigli comunali ormai allo sbando.

È un amante dello sport, conosce Imperia, mantiene vivi i rapporti con le città gemellate e uomo che vanta buone relazioni anche con altri presidenti di consiglio comunali come ad esempio Sanremo. Utile per avere una visione più globale e un po’ meno campanilistica di una Riviera che dovrebbe avere mire più ambiziose. Parodi sindaco? La parola ai cittadini. “C’è sicuramente da lavorare per riavvicinarli alla politica e alle istituzioni. Lui è uomo capace di farlo. Mai messo alla prova. Per Imperia potrebbe essere una buona chance”, dicono alcuni imperiesi dopo che è in città è circolato il suo nome.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.