Quantcast
Soldano, vigneti infestati da tignoletta. Noaro (Coldiretti): “Casi circoscritti, la produzione è salva” - Riviera24
Il parassita

Soldano, vigneti infestati da tignoletta. Noaro (Coldiretti): “Casi circoscritti, la produzione è salva”

Gli esperti consigliano di effettuare trattamenti che evitino la penetrazione delle larve negli acini in fase di maturazione compromettendone la sanità

Riviera24 - Tignoletta, parassita della vite

Soldano. Vigneti infestati da tignoletta nei terreni agricoli circostanti il comune di Soldano, proprio a ridosso dell’inizio del periodo di vendemmia.

La tignoletta (Lobesia botrana), lepidottero appartenente alla famiglia  dei Tortricidae, è considerato il principale fitofago-parassita della vite. Presente in tutta Italia, si sviluppa a spese di molte specie vegetali, compresa la vite europea, sulla quale può provocare danni di grave entità.

Nella zona di Soldano, dove sono in corso le operazioni di disinfestazione e cattura, sul Bollettino di viticoltura della Regione Liguria, gli esperti consigliano di effettuare trattamenti che evitino la penetrazione delle larve negli acini in fase  di maturazione compromettendone la sanità (favorendo attacchi di muffe e marciumi).

Nessuna ripercussione tuttavia sulla produzione vitivinicola locale, come assicura Fausto Noaro, referente vitivinicolo Coldiretti: “Quelli verificatisi a Soldano sono casi isolati e circoscritti, sorti dopo trattamenti non svolti correttamente o assenti. Fortunatamente non ci sono le condizioni tali per cui il fenomeno si possa espandere a macchia d’olio sul territorio. L’annata è assicurata!

Più informazioni
commenta