Quantcast
Il "post-racconto"

La “leonessa” Giulia Gorlero: “Medaglia conquistata dopo un lungo lavoro”

Il portiere della nazionale: "Chiaro il rammarico di non avere l'oro al collo, ma ragazzi... è argento olimpico"

manifesti gorlero emmolo

Imperia. Cosa c’è dietro una medaglia olimpica? Giulia Gorlero, portiere del Setterosa, lo racconta sul suo profilo di Facebook rilancio dal portale sportivo Eurosport.

“Che dire. In tre anni abbiamo fatto bene. Tutti pensano sia scontato. Ma niente è dovuto. Abbiamo lavorato. E il lavoro non arriva solo da questi 3 anni. Ma è il lavoro di 14 anni, parlando per me. Ogni allenamento, ogni infortunio, ogni vittoria, ogni sconfitta. Sono cresciuta, siamo cresciute. Mi ricordo ancora quando alle qualificazioni olimpiche ammiravo Cristiana Conti (portiere Setterosa oro ad Atene 2004, ndr.) fare velocità braccia durante il riscaldamento. E mi sono detta: un giorno vorrò essere lì come lei. Mi ricordo ancora quando il mio allenatore della giovanile Roberto Fiori mi chiese: “Ma te, cosa vuoi diventare? E io: “Il portiere più forte al mondo””.

“È chiaro che il rammarico di non avere l’oro al collo è tanto, ma ragazzi… è argento olimpico. Mi ricordo a scuola, i sacrifici, le amicizie perse perché io dovevo andare ad allenamento, a giocare o in Nazionale, e con le mie amiche ci siamo perse di vista. Mi ricordo i sacrifici fatti, ai tempi grandi, perché bisognava andare a fare un torneo o un allenamento. Mi ricordo le lacrime per le partite perse. La voglia di riscattarmi. Per molti questa medaglia non conterà nulla. Per noi, vale tanto. Ringrazio tutti. Marco Capanna, il MIO COACH, ringrazio Fabio, Marco Manzetti, Simone Cotini, Barbara Bufardeci, Simona Tozzetti che soprattutto in questi due anni mi rimetteva a posto per ogni problema che avevo, Paolo Zizza, il dottore. Ringrazio tutti. Ringrazio la mia famiglia, il mio fidanzato, le mie amiche. Ragazzi. Non sarà oro. MA QUESTA È STORIA!!! SETTEROSA ARGENTO OLIMPICO. Grazie ragazze. INSIEME POSSIAMO VOLARE VI VOGLIO BENE”. Giulia

leggi anche
Dopo l'alloro di Rio, Giulia Emmolo torna a Imperia e va ai Bagni Oneglio
La campionessa
Dopo l’alloro di Rio, Giulia Emmolo torna a Imperia e va ai Bagni Oneglio
setterosa
Olimpioniche
Setterosa, Emmolo e Gorlero tornate a casa con la medaglia d’argento al collo
setterosa
Gioia & lacrime
Giulia Emmolo e Giulia Gorlero con la medaglia al collo: “Un sogno diventato realtà”
commenta