Il vertice

Tavolo tecnico in Prefettura per le bombe sul litorale di Arma

Dopo il ritrovamento degli ordigni inesplosi ora si decideranno le contromisure

Arma di Taggia. Per le bombe ritrovate e quelle presumibilmente ancora “sepolte” sul litorale di Arma è in programma domani un tavolo tecnico in Prefettura a Imperia.

Ad oggi è ancora vietato fare il bagno nello specchio acqueo di fronte alla spiaggia di “Arma Pesca”, dove nelle scorse settimane sono stati ritrovati ben 5 ordigni.

Alle 11 di domani mattina si riuniranno il sindaco di Taggia Vincenzo Genduso, gli artificieri di Torino e il Nucleo SDAI Reaparto Subacqueo della Marina Militare proveniente da La Spezia, intervenuti ad Arma durante i ritrovamenti degli ordigni in acqua e in riva al mare durante il mese di giugno.

I calibro 75 risalenti al secondo conflitto mondiale, probabilmente parte di un’unica bordata tirata da qualche nave Alleata, erano stati brillare in tutta sicurezza all’interno di una cava a Castellaro e Pietrabruna.

Visti i continui ritrovamenti ad oggi c’è la necessità di effettuare un’operazione di bonifica di tutta la zona interessata per garantire la sicurezza dei bagnanti.

Al tavolo tecnico prenderà parte anche il Tenente di Vascello Vincenzo
Fronte, Comandante della Capitaneria di Porto di Sanremo. 

leggi anche
arma di taggia sopralluogo ordigni inesplosi
Verso le 8.30
Taggia, ordigni bellici rinvenuti in mare: concluse le operazioni di brillamento
riviera24 - Arma di Taggia, sopralluogo ordigni inesplosi artificieri, capitaneria e carabinieri
Le bombe
Arma di Taggia, proiettili navali inesplosi: scatta il sopralluogo del Nucleo SDAI Reparto Subacquei
riviera24 - bomba ritrovata in spiaggia arma taggia
Cronaca
Arma di Taggia, scoperti altri due proiettili da artiglieria navale inesplosi: a pochi metri da identico ritrovamento
riviera 24 carabinieri artificieri esercito
Arma di taggia
Rimosso il proiettile inesploso, verrà fatto brillare in cava a Pietrabruna
commenta