Taggia, minoranza assente in consiglio foto

Approvato il bilancio 2015

Taggia. Minoranza assente in blocco al consiglio comunale tenutosi nel primo pomeriggio di oggi.

La seduta, che ha visto l’approvazione del bilancio 2015 e bilancio di previsione relativo al 2016/2018, è iniziata con la lettura di una comunicazione da parte di Piero Arieta unico presente del Gruppo Consiliare Insieme che prima di lasciare il consiglio, ha voluto leggere le motivazioni dell’assenza dei consiglieri Conio, Cava, Albanese e Alberghi.

Tra i vari motivi relativi all’assenza, la minoranza ha contestato il fatto che sia stato convocato il consiglio comunale in un orario non consono visti gli impegni di lavoro di alcuni consiglieri che non hanno potuto prendere parte alla seduta.

Il sindaco Vincenzo Genduso ha così precisato che non esistono irregolarità in merito a questa convocazione in quanto nulla vieta di convocare sedute consiliari al sabato pomeriggio, come successo recentemente, o durante l’orario pomeridiano.

L’assenza della minoranza ha suscitato un senso di sconcerto e di rabbia nel consigliere Ivan Lombardi.

Nel corso del consiglio è stato approvato il rendiconto di gestione 2015. Con 9 voti favorevoli sono stati approvati anche il programma per l’affidamento delle collaborazioni autonome anno 2016 e il regolamento comunale istitutivo dal comitato comunale per la pianificazione e l’eliminazione delle barriere architettoniche.

Nel corso del consiglio si è parlato anche della riqualificazione del secondo tratto di passeggiata a mare. Per il rifacimento del secondo lotto che va da piazza Marinella al grattacielo Vittoria, serviranno due milioni di euro.

Altro punto all’ordine del giorno, la discussione sul piano di razionalizzazione della rete scolastica provinciale. Verrà infatti proposta alla Regione la costituzione di un unico Istituto Comprensivo Taggia e Valle Argentina.