Quantcast

Il Judo Club Sakura Arma di Tagia A.S.D. super impegnato nello scorso week end nelle Gare di Judo e Ju-Jitsu

Gli Insegnanti Tecnici del Club di Arma di Taggia si sono dovuti dividere tra gare e corsi di aggiornamento di Ju Jitsu e Judo, svoltisi ad Ostia Lido ed a Salsomaggiore Terme

Arma di Taggia. Sono ben pochi i fine settimana che non vedono impegnati in gara i Tecnici e gli Atleti del Judo Club Sakura Arma di Taggia a.s.d, anzi, molto spesso nello stesso week end ci sono più impegni concomitanti.

Da venerdì 10 a domenica 12 giugno scorsi, un fine settimana di fuoco ha impegnato tutti gli Insegnanti Tecnici del Club di Arma di Taggia, che si sono dovuti dividere tra gare e corsi di aggiornamento di Ju Jitsu e Judo, svoltisi ad Ostia Lido ed a Salsomaggiore Terme.

Ad Ostia Lido erano in programma sia il Corso d’ aggiornamento annuale obbligatorio di Ju-Jitsu, al quale hanno partecipato i Tecnici Andrea Molinari e Manuela Ferrigno, che il prestigioso Torneo “Open d’ Italia 2016”, al quale ha partecipato la coppia di atleti formata da Chiara Viel e Diego Secchi, che hanno gareggiato nella specialità del “Duo System”.

Questa coppia ormai collaudata nelle gare si è comportata molto bene, sia tecnicamente che agonisticamente e ha conquistato un ottimo quinto posto che premia l’ impegno con il quale si prepara costantemente.

A Salsomaggiore Terme si sono svolte, l’ 11 e 12 giugno, le finali nazionali dei Campionati Assoluti maschili e femminili di judo, ovvero la più importante gara agonistica in campo nazionale, alla quale possono partecipare soltanto atleti Juniores e Seniores graduati Cintura nera.

A questa prestigiosa gara, accompagnato dagli Insegnanti Tecnici Alberto Ferrigno e Alessio Ferrigno, ha preso parte Samuele Della Torre, cintura nera 2° Dan, che ha dovuto affrontare già al primo incontro uno dei più forti atleti in campo nazionale. Nonostante l’impegno profuso, non è riuscito a contrastare questo avversario e ha dovuto cedere alla superiorità dell’ avversario.

Nell’incontro di recupero, molto combattuto, non è riuscito ad imporsi, posizionandosi così all’undicesimo posto nella classifica della sua categoria.