Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Ventimiglia, “Mio figlio non è in Siria”

La mamma di Othmane Bounher smentisce le voci che parlano di un possibile coinvolgimento del 17enne con i terroristi

Ventimiglia. La mamma di Othmane Bounher ha chiesto al nostro giornale (che non ha mai pubblicato nulla del genere al riguardo) di smentire ufficialmente le voci che additano, come causa della scomparsa del figlio, un possibile coinvolgimento con i terroristi.
“Mio figlio non è andato in Siria“, dice la donna, “Il fatto di essere musulmani non è sinonimo di essere terroristi”.

Nel frattempo, nonostante le indagini siano in corso e i carabinieri abbiano fatto il possibile per trovare i giovani, dei minori scomparsi non si sa ancora nulla.
Da giovedì, oltre al 17enne  Othmane Bounher, mancano all’appello Alin (16enne romeno) ed Erik Samaniego (16enne ecuadoriano). Con loro dovrebbe esserci anche un 19enne marocchino:  Ketani Abdelfatah.

Le mamme dei ragazzi, disperate, continuano a gran voce a chiedere di essere aiutate nelle ricerche: se qualcuno li avesse visti o sapesse qualcosa sulla loro sparizione, chiami immediatamente il 112.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.