Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Ventimiglia, i carabinieri arrestano il pusher della Val Nervia foto

Sotto le spoglie di un rispettabile ingegnere tedesco, si nascondeva un arguto spacciatore

Ventimiglia. Ha messo in pratica i suoi studi in ingegneria, Bernhard Friedrich Albrecht Von Roon, 64enne tedesco finito nelle celle di sicurezza della caserma dei Carabineiri di via Chiappori. Solo che, invece di dedicarsi alla costruzione di complicati meccanismi, come si addice alla sua qualifica di ingegnere elettronico, l’uomo ha creato un sistema (quasi) infallibile per nascondere la droga.

Non aveva fatto i conti, però, con i militari del NORM al comando del Tenente Giovanni De Tommaso e del Maggiore Giorgio Sanna.

Dopo un’indagine fitta, durante la quale i Carabineiri di Ventimiglia, in collaborazione con i militari della stazione di Dolceacqua, hanno tratto in arresto il tedesco, colpevole di rifornire i giovani della Val Nervia di dosi di sostanza stupefacente.

A seguito di perquisizione domiciliare, Von Roon è stato trovato in possesso di 1,2 chilogrammi di hascisc suddiviso in 12 panetti. La sostanza, quasi pura, era nascosta in una lattina di birra da cinque litri modificata per diventare un insospettabile contenitore di droga. La base della lattina era stata tagliata e, al suo interno, rivestita di gomma piuma e cera d’api per rendere impossibile al fiuto dei cani dell’antidroga di individuare il reale contenuto della stessa. Ma il fiuto dei Carabineiri, dopo un’ora di perquisizione, li ha portati sulla strada giusta e lo spacciatore è stato smascherato. Nella sua abitazione in via al Castello (Dolceacqua), messa sottosopra dai militari, sono stati ritrovati anche un bilancino di precisione e tutto il materiale per il confezionamento della sostanza, oltre al un migliaio di euro in contanti di piccolo taglio, probabile provento dell’attività di spaccio.

Per l’uomo, residente a Bordighera ma domiciliato nel paese dei Doria sono scattate le manette. Oggi a mezzogiorno verrà giudicato presso il tribunale di Imperia, che terrà conto anche dei precedenti del tedesco, in passato macchiatosi di reati contro il patrimonio e danneggiamento.

 

 

 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.