Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Ventimiglia, chiusura del centro di accoglienza in stazione. Ioculano: “Un risultato per la città”

Ventimiglia, in questi undici mesi, ha vissuto sulla propria pelle una situazione che, da emergenziale, è diventata di ordinarietà

Ventimiglia. C’è soddisfazione per la decisione presa dal Prefetto di chiudere, oggi, il centro di accoglienza temporaneo per migranti allestito in piazza Cesare Battisti e gestito dalla Croce Rossa Italiana.
Dopo mesi di lavoro e insistenza, i risultati di quanto portato avanti con convinzione dal Sindaco Enrico Ioculano, in primis, e dalla sua Amministrazione, spalleggiati dalla Senatrice Donatella Albano e da tutti i sindaci del comprensorio hanno portato al risultato sperato.

“Sia in conferenza stampa a Villa Hanbury che durante il tavolo tecnico a porte chiuse, il Ministro Angelino Alfano ha fatto proprie le proposte dell’Amministrazione”, ha dichiarato Ioculano. Proprio al Ministro dell’Interno, il Sindaco aveva più volte scritto chiedendo che venissero fatti controlli a monte, “per far sì che il confine non diventasse il punto terminale del viaggio dei migranti, causando un sovraffollamento e i relativi disagi sia ai cittadini che ai migranti stessi”. E così sarà, secondo la strategia attuata dal Viminale per evitare che Ventimiglia subisca ancora quella che l’estate scorsa è stata una vera e propria situazione di emergenza.

“Ora vediamo i primi risultati”, ha aggiunto il Sindaco, “E su questo punto siamo soddisfatti”. Adesso, però, non bisogna abbassare la guardia. Anzi. “E’ il momento di allargare l’attenzione”. Il rischio che, senza un centro di accoglienza, i migranti si fermino in città in improvvisati campi abusivi non deve essere sottovalutato.

Ventimiglia, in questi undici mesi, ha vissuto sulla propria pelle una situazione che, da emergenziale, è diventata di ordinarietà. “Ma Ventimiglia vuole ritornare ad una situazione di normalità”, ha dichiarato Enrico Ioculano, “E anche se questo non significa che bisogna dimenticare la capacità di accoglienza dimostrata dai cittadini, il risultato di questi giorni è prima di tutto per la città e della città”.

“Questo è il segno tangibile che il Ministro si muove”, ha concluso Ioculano, “Ma voglio sottolineare anche l’impegno della Senatrice Albano e l’importante ruolo di tutti i Sindaci delle città limitrofe, che hanno dimostrato solidarietà alla città di Ventimiglia”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.