Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Una pista ciclabile da Alassio a Montecarlo? Floris (Area 24): “Non è un sogno”

Si può sfruttare la vecchia ferrovia e ci sono i finanziamenti pronti per poter aprire almeno il primo lotto per trasferire a monte il primo tratto dei binari tra Andora e Alassio

Sanremo. Da Alassio a Diano Marina e poi ancora Imperia, Sanremo fino a Montecarlo. Si allunga la pista ciclabile del parco costiero della Riviera dei Fiori. “Nessuna utopia – dice Franco Floris, presidente di Area 24 ormai prossimo a lasciare la poltrona – Basta “inseguire” i finanziamenti europei. Quelli ci sono e bisogna saper sfruttare le occasioni dopo che la linea ferroviaria tra San Lorenzo al Mare e Andora sarà dismessa e dopo che sarà sistemata l’Incompiuta tra Imperia e Diano Marina anche in questo ci sono i soldi disponibili per far passare la ciclabile. Questa infrastruttura – dice convinto Franco Floris – potrebbe rappresentare il volano dell’economia del territorio, mettendo insieme bellezze naturali e paesaggi da favola che gli stranieri adorano. Con la partenza dei lavori, tra l’altro, ci sarebbe anche una bella boccata d’ossigeno per l’edilizia. Tutti guadagnerebbero con la ciclabile”, è il pensiero di Floris.

La pista ciclopedonale, attualmente, corre sui 24 chilometri della vecchia linea ferroviaria che dal 1872 al 2001 ha servito il Ponente Ligure. “Una linea ferroviaria, ritratta in molti libri e film grazie alla bellezza dei luoghi che attraversa, è un vero pezzo di storia, testimone dello sviluppo e dei mutamenti della Riviera dei Fiori grazie soprattutto a chi aveva avuto quella lungimiranza di portare avanti il progetto e quindi sfruttare i finanziamenti, tra questi l’allora senatore Gabriele Boscetto. La ferrovia “che portava al mare” migliaia di turisti italiani, nei primi esordi del turismo di massa in un paese in rapida crescita, ora potrebbe essere sfruttata come infrastruttura a forte vocazione turistica con immaginabili ricadute positive anche su alberghi, commercio e terziario”, sottolinea Floris.

Allungare l’attuale percorso fino ad Alassio non è un sogno. “Ci sono finanziamenti pronti per poter aprire almeno il primo lotto per trasferire a monte il primo tratto dell’attuale ferrovia tra Andora e Alassio – conferma Floris – Quindi con i binari liberi la ciclabile potrebbe davvero allungarsi fino alla Baia del Sole. Ora spetta agli enti locali, alla Regione e alle banche fare la loro parte. Io nel frattempo lascia la poltrona ringraziando in particolare il sindaco di Sanremo Alberto Biancheri per la massima disponibilità che mi ha dato in questi anni di incarico per migliorare la pista che lo scorso anno ospitò tra l’altro la partenza del Giro d’Italia. Un’immagine che aveva fatto il giro del mondo”.

 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.