Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Seborga, 27 bimbi delle scuole di Bordighera visitano la fattoria didattica Monaci Templari foto

Un'educazione fondamentale per i bambini di città perché, solo a stretto contatto con la natura, possono imparare a conoscere la campagna e a rispettarla

Seborga. Un altro evento importante per i 27 bambini delle primarie delle scuole di Via Pasteur di Bordighera che si sono recati a Seborga presso la fattoria didattica Monaci Templari riconosciuta dalla Regione Liguria.
Oltre al giro con l’asino bianco Italo, l’unico nel suo genere che per far divertire i bambini fa una capriola su se stesso, i piccoli studenti hanno piantato due alberi antichi: la pesca Marialuisa, il cui nome è dedicato a uno dei più anziani priori di Seborga, e la mela rossissima Red Delicius.

I piccoli, ma avventurosi studenti, in giro per tre ettari di campagna hanno poi raccolto le uova, accarezzato galline e conigli neonati in un percorso nella natura incredibile, che ha permesso loro di conoscere i segreti del contadino e della terra come, ad esempio, il fatto che anche solo un albero piantato è importantissimo perché produce l’ossigeno necessario ogni giorno per una persona.

Un aiuto alla natura e al mondo proprio dai bambini per il loro stesso futuro. Hanno cercato e preso in mano lombrichi, millepiedi e ogni altro genere di insetti perché la campagna rappresenta un mondo di popolazione, non solo degli animali di media taglia ma anche degli insetti.

Insegnata anche l’importanza del riciclo in natura: i bambini hanno raccolto il letame di Italo per poi posarlo sulla pianta appena interrata. Infine ognuno ha piantato un seme di una pannocchia rarissima, la gem corns, per poi portarla a casa e farla crescere sino ad ottobre, momento in cui i bambini vedranno apparire il mais di tutti i colori dell’arcobaleno.

Un’educazione fondamentale per i bambini di città perché, solo a stretto contatto con la natura, possono imparare a conoscere la campagna ed avere una visione diversa dalla solita routine cittadina.

Le Maestre Margherita e Daniela,Mercedes e Francesca sono state fantastiche.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.