Quantcast
Il caso

Sanremo, offensiva dei Carabinieri contro lo spaccio di sostanze stupefacenti: in arresto 22enne tunisino

Il tunisino è stato “pizzicato” proprio nel momento in cui, in cambio di denaro, cedeva ad un tossicodipendente due involucri in cellophane contenenti eroina

Sanremo. Non conosce sosta l’impegno dei militari della Compagnia Carabinieri di Sanremo contro il fenomeno dello spaccio di sostanze stupefacenti.

A finire in manette nel pomeriggio di ieri B.M.M., tunisino classe 1994, sprovvisto di documenti ed irregolare sul territorio nazionale. Il giovane approfittava della confusione nel piazzale dell’autostazione in Piazza Colombo per perfezionare vendite al dettaglio di stupefacenti. Ma i suoi movimenti non sono sfuggiti agli uomini del Nucleo Operativo matuziano, confusi tra i viaggiatori, in servizio di discreta osservazione.

B.M.M. è stato “pizzicato” proprio nel momento in cui, in cambio di denaro, cedeva ad un tossicodipendente due involucri in cellophane contenenti eroina.

Tratto in arresto, il cittadino straniero è stato accompagnato questa mattina in Tribunale a Imperia ove è stato giudicato con rito direttissimo; richiesti termini difesa, il Giudice ha rinviato l’udienza e disposto la misura cautelare dell’obbligo di presentazione quotidiano alla Polizia Giudiziaria.

commenta