Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Sanremo, al porto vecchio parcheggio libero o supermulte? fotogallery

Il molo lungo è ZTL, l'accesso è consentito solo agli autorizzati e alle forze dell'ordine, le multe sono salatissime

Sanremo. La Capitaneria di porto di Sanremo ormai da tempo tollera il posteggio lungo il molo lungo del porto vecchio, andando in qualche modo incontro alle esigenze del comune e dei cittadini che si ritrovano la disponibilità di un centinaio di posti auto a due passi dalla zona turistica.

Il comune, alla ricerca di soluzioni nella città invasa dai cantieri, aveva tentato un accordo con la Capitaneria per vedere se era possibile sfruttare il molo vecchio come parcheggio. Un accordo impossibile sulla carta per via delle limitazioni che riguardano un’area portuale, ma che il comune aveva tentato perchè, di fatto, molte auto posteggiano già nella zona: le sbarre situate all’ingresso del molo per regolamentare gli accessi restano sempre alzate, un po’ per favorire il passaggio degli autorizzati e un po’ perchè sarebbero state facilmente divelte, come è avvenuto per quelle situate sulla ciclabile.

Come accade spesso in Italia l’emergenza si è trasformata in routine: il molo lungo è ormai a tutti gli effetti un parcheggio, oltretutto libero, vicinissimo al centro e alla movida e senza rischio di Street Control perchè la competenza è della capitaneria.

A sottolineare la contraddizione c’è una nutrita segnaletica che riporta tutti i divieti che gravano sulla zona: il molo lungo è ZTL, zona a traffico limitato, in quanto il transito potrebbe diventare pericoloso in caso di mare molto agitato. Le forti mareggiate, che nel tempo hanno danneggiato la stessa struttura portuale con danni per centinaia di migliaia di euro, possono scavalcare il molo investendo auto o moto di passaggio, mentre la mancanza di protezione sulla banchina, cosa normale in un porto, costituisce un pericolo aggiunto per automobilisti poco esperti: negli anni passati qualche auto è già finita in mezzo ai pesci, per fortuna senza conseguenze mortali. 

ztl molo lungo porto di sanremo

La zona è quindi una Ztl, l’accesso è consentito solo alle forze dell’ordine, ai soccorsi e agli autorizzati. I cartelli di pericolo sono in bella evidenza: chi si dovesse trovare in difficoltà sul molo lungo, oltre a non ricevere alcun indennizzo rimedierebbe una multa e una denuncia. Le multe sono particolarmente gravose: si parla di cifre superiori ai 180 euro a macchina più la rimozione, perchè la giurisdizione è della capitaneria e non del comune e le regole sono diverse.

Quella sorta di tolleranza per l’emergenza, instaurata per andare incontro alle esigenze dei cittadini e diventata consuetudine, potrebbe diventare un boomerang per la capitaneria e per il comune in caso di incidenti dovuti al maltempo o alla distrazione di un automobilista magari un po’ alticcio di ritorno dalla movida.

Forse è giunto il momento di concretizzare quella ipotesi di collaborazione tra capitaneria e comune intervenendo con misure che garantiscano comunque la sicurezza di chi usufruisce del molo lungo,  per non dover rinunciare a un centinaio di parcheggi che in molti casi sono preziosi come dimostra l’area riservata in questi giorni alle manifestazioni dello Yacht Club, che non saprebbe altrimenti dove sistemare i mezzi dei partecipanti alle regate.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.