Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Sabato il congresso provinciale PSI, Biancheri “Guardare al futuro seguendo l’ideale di Sandro Pertini”

Appuntamento a sabato 28 maggio a partire dalle 9.30 presso l'hotel Rossini di Imperia

Più informazioni su

Imperia. Sabato 28 maggio a partire dalle 9.30 all’hotel Rossini di Imperia si svolgerà il congresso provinciale del PSI. Con la nomina di Adriano Biancheri a segretario provinciale, nell’appuntamento di domani si provvederà a conferire altri incarichi all’interno del rinnovato e rinato Partito Socialista Italiano in provincia di Imperia.

“Il nostro congresso prima nazionale a Salerno e ora provinciale a Imperia – afferma Adriano Biancheri segretario provinciale PSI – risponde ad una esigenza di confronto ed organizzazione di un lavoro fatto sul territorio dagli amministratori e iscritti socialisti. Una esigenza che nasce soprattutto da una richiesta d’essere forza politica di un piccolo ma qualificato gruppo di amministratori e compagni impegnati nelle associazioni, nel sindacato, nei comitati cittadini e quant’altro. Un’espressione di una politica non solo praticata sui social ma tra la gente.”

Ancora Biancheri: “Quello che ci unisce è un comune richiamo a valori storici del socialismo riformista italiano come le libertà civili, il diritto al lavoro, la giustizia sociale e la cultura. Il nostro socialismo è una scelta di vita, una dimensione di fratellanza, uguaglianza e libertà ed è proprio il tentativo di sciogliere i nodi che avviluppano la società contemporanea. Vedi – prosegue – la crisi del ceto medio, l’emergenza migranti, le difficoltà dello stato sociale nell’emergenza della democrazia rappresentativa. Tutti questi valori vissuti o praticati come è nella tradizione del PSI, con una forte azione amministrativa.”

E prosegue: “In questa fase di crisi non solo economica della società, le realtà comunali e quella provinciale come istituzioni, sono l’ultimo baluardo tangibile della difesa e presenza dello stato sul territorio. Oggi – e Biancheri essendo sindaco di Olivetta San Michele lo sa bene – e lo viviamo tutti i giorni, il primo e ultimo riferimento raggiungibile per un cittadino è il sindaco o assessore o il consigliere. Gli altri pezzi di stato sono lontani o virtuali. Pertanto la riorganizzazione della nostra azione politica deve fare tesoro di questo gruppo di compagni che ogni giorno si impegna per la difesa degli interessi del nostro territorio e comunità.”

In conclusione un appello ottimistico: “Dobbiamo guardare al futuro, come ci hanno insegnato i nostri padri, seguendo il pensiero del grande presidente Sandro Pertini.”

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.