Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Rari Nantes Imperia: i ragazzi della squadra A2 verso la fine del campionato

Una squadra che ha fatto di ogni partita un vero spettacolo, sia per quanto riguarda le vittorie, che le sconfitte

Più informazioni su

Imperia. “Penso che il 95% del risultato sia dell’atleta, dovuto alla sua maturità psico-fisiologica, ed il 5% dell’allenatore. Però questo 5% ha un peso impressionante: l’atleta e l’allenatore sono come una cassaforte (atleta) e la sua combinazione(allenatore)” affermò uno sportivo qualche tempo fa.

Forse non esiste frase più simile per descrivere la stagione di pallanuoto maschile, della serie A2, che si sta avviando al termine, per la Rari Nantes Imperia.

Una squadra che ha fatto di ogni partita un vero spettacolo, sia per quanto riguarda le vittorie, che le sconfitte. Quella che si è vista giocare alla Cascione è stata una grande pallanuoto, fatta di forza, di urla, di rigore, di calci sotto l’acqua, di unione e soprattutto di sport.

La “cassaforte” della Rari Nantes si chiama Andrea Pisano, una leggenda della pallanuoto maschile, che non ha bisogno di presentazioni e che, ancora una volta, ha dimostrato tutta la sua passione per questo sport. Le “combinazioni” sono state invece: Mattia Conti, Giacomo Rocchi, Raffaele Ramone, Simone Grosso, Stefano Grossi, Paolo Durante, Daniele Ferrari, Filippo Corio, Giacomo Novara, Andra Somà, Filippo Rocchi, Ettore Novara e Federico Merano.

Rimanere in serie A2, occupando una posizione invidiabile in classifica, dimostra ancora una volta la filosofia di questa squadra: lo sport è competizione, vinci o perdi, ma solo i campioni lo sanno fare, in entrambi i casi.

Nella partita che oggi alle 18 vedrà la Rari affrontare in casa il President Bologna, vogliamo ringraziare chi c’è sempre stato, dalla prima all’ultima partita, dalla prima vittoria alla prima sconfitta e a tutto lo spettacolo che hanno saputo creare i ragazzi e il loro allenatore. Grazie a Enrico Gerbò, che a supporto di Pisano ha dato un prezioso contributo, con la sua esperienza e curando i più giovani, per proiettarli sul palco della A2. Grazie a Marco Poracchia e a Franco Brioglio, da cui puoi sempre trovare una parola di incoraggiamento. Grazie a Simone Catalano, a Martin Luciano e a Simone Troiani. Grazie ai tifosi, a chi supporta la squadra in vasca, sugli spalti e sui social. Grazie a chi fa la cronaca in diretta per tutti quelli che non possono essere presenti, grazie alle opere d’arte del fotografo Claudio Valente. E un grazie speciale ad Antonio Radogna.

Anche se il campionato non è ancora terminato, ringraziamo tutti, ricordando che “Dovremmo essere come l’acqua, che di fronte agli ostacoli, non si arrende, né lotta inutilmente, ma trova la strada e li vince”.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.