Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Pressione fiscale, Imperia nella top ten delle province meno onerose: Total tax rate 55,7%

Stando all’ultimo rapporto diffuso dall’Osservatorio permanente CNA, la tassazione sulla piccola impresa nell’imperiese è parimerito a quella di Arezzo e Mantova

Più informazioni su

Imperia. La nostra Provincia nella top ten di quelle a minor peso fiscale. Stando all’ultimo rapporto diffuso dall’Osservatorio permanente CNA, la tassazione sulla piccola impresa nell’imperiese tocca il 55,7%. Una percentuale pari a quella di Arezzo e Mantova.

L’Eden delle imprese spetta tuttavia a Gorizia, dove l’incidenza delle tasse è del 54,4%. Seguono Cuneo e Belluno, entrambe 54,5%; Carbonia (55,3%) e Vicenza (55,9).

A Reggio Calabria spetta invece il titolo della città italiana con la fiscalità più elevata: 73,2%; in compagnia di Bologna, con il Total tax rate al 71,9%; Roma, 69,8%; Catania, 68,5%; Firenze, 68,5%; Bari, 67,9%; Napoli, 67,8%; Salerno, 66,8%.

Le PMI dei comuni meno onerosi dovranno incominciare a lavorare per l’impresa e la propria famiglia il 17 luglio a Gorizia, Cuneo e Belluno; il 19 luglio a Sondrio; il 20 luglio a Udine e Carbonia; il 22 luglio a Imperia, Arezzo e Mantova; il 23 luglio a Vicenza.

Quelle invece più gravose inizieranno i lavori circa un mese dopo: Reggio Calabria il 10 agosto; Bologna il 19 settembre; Roma l’11 settembre; Catania e Firenze il 7 settembre; Bari il 5 settembre; Napoli il 4 settembre; Salerno e Cremona il 31 agosto e Foggia il 30 agosto.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.