Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Piscina Cascione, la Rari Nantes comunica l’esito dell’istanza presentata all’Agenzia delle Entrate

Per capire se il contratto di servizio per la gestione della piscina Cascione sia soggetto a iva o meno

Imperia. Oggi la Rari Nantes ha comunicato l’esito dell’istanza presentata all’Agenzia delle Entrate per capire se il contratto di servizio per la gestione della piscina Cascione sia soggetto a iva o meno.

L’Agenzia ha chiarito che “il concessionario, a fronte dell’assolvimento degli obblighi gestionali (garantire l’utilizzo degli impianti in concessione a tutti i richiedenti in condizioni di uguaglianza; disporre tariffe articolate con agevolazioni per anziani, fasce deboli e disabili; garantire ai disabili psicofisici la possibilità di utilizzo degli impianti a condizioni adeguate al loro stato; stabilire una convenzione economica con asili nido, scuole dell’infanzia, scuole primarie, medie inferiori e superiori, università, etc), è disposta la corresponsione di un contributo di Euro 354.000,00 aggiornato con gli indici ISTAT.  Tale contributo, si colloca, pertanto, nell’ambito di un rapporto sinallagmatico, rappresentando il corrispettivo di specifiche prestazioni rese nei confronti dell’Ente pubblico”.

Sul contributo che il Comune versa alla ASD Rari Nantes, per assicurare l’equilibrio economico-finanziario della gestione della piscina comunale, si deve quindi applicare l’IVA al 22% . Tale contributo trova la sua controprestazione, a carico del concessionario, nei vari obblighi che quest’ultimo assume.

“Mi spiace che di una questione puramente tecnica se ne sia venuti a capo soltanto oggi incidendo purtroppo sulle casse comunali ma il compito della politica a mio parere in questo caso non deve incidere minimamente su tale aspetto.

Compito di altri sara’ eventualmente entrare in merito alla situazione definita di oggi o di quello che invece e’ stato fatto nel passato ; ribadisco nuovamente che il mio impegno sara’ quello di garantire che la piscina come Impianto pubblico Comunale possa essere utilizzata nel migliore dei modi e condizioni da tutti gli utenti.

Finalmente abbiamo chiuso questa vicenda che si è protratta anche troppo a lungo. Dopo tutte le polemiche sorte sul concessionario e anche sulla gestione dell’impianto natatorio, auspichiamo che ora si possa lavorare serenamente concentrandosi sulla qualità dell’impianto e dei servizi offerti – dice l’assessore allo Sport, Simone Vassallo.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.