Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Pigato, carciofi e pesce azzurro nel menù gourmet di Alessandro Borghese

I grandi sapori del nostro territorio rielaborati dalle mani di uno degli Chef più conosciuti e amati

Sanremo. “Il lusso della semplicità”: è questa la filosofia gastronomica di Alessandro Borghese, super Chef tra i più noti e acclamati dell’intero panorama sia culinario sia televisivo, che ha trasferito il suo Temporary Restaurant – AB il lusso della semplicità al Casinò di Sanremo. Nella sala “Biribissi”, per tutti i giovedì, venerdì e sabato sera fino a fine giugno, verranno proposti menù sempre diversi, creati dall’estro di chef Borghese, che punteranno a valorizzare la grande tradizione culinaria del territorio in un eccezionale dialogo tra la sensibilità e la maestria di un grande Chef che ha girato tutto il mondo e i grandi sapori tipici della zona.

Tra i protagonisti del menù di questa settimana spiccano il Pigato Ligure “Cascina Feibu dei Massaretti” e il Carciofo di Perinaldo, Presidio Slow Food, assoluto rappresentante delle prelibatezze del gourmet locale conosciuto anche come il Carciofo di Napoleone. Furono infatti Bonaparte in persona e le sue truppe a introdurlo sul territorio del borgo che diede i natali all’illustre astronomo Gian Domenico Cassini. La presentazione ufficiale del Carciofo di Perinaldo “Presidio Slow Food” è avvenuta nel 2008 al Salone del Gusto di Torino, dove è stato degustato da esperti gastronomi di fama mondiale che ne hanno decretato l’assoluta eccellenza Il Carciofo “violetto” di Perinaldo è senza spine, tenero, non ha barbe all’interno e per la particolare esposizione e grazie al microclima locale si raccoglie da maggio a giugno.

L’Assessore del Comune di Perinaldo Luca Ammirati: “A nome dell’Amministrazione Comunale di Perinaldo esprimo allo Chef Alessandro Borghese il mio più profondo ringraziamento per la disponibilità e professionalità con le quali si è approcciato al Carciofo di Perinaldo, Presidio Slow Food, eccellenza gastronomica ed espressione del gourmet del nostro territorio. Si tratta per noi di un grandissimo riconoscimento da parte di uno degli Chef più apprezzati e amati di tutto il panorama culinario nazionale e internazionale, nonché di un ulteriore motivo di orgoglio per Perinaldo e di una irripetibile occasione di visibilità per il comparto eno-gastronomico di tutta la nostra Regione.

Ecco il menù degustazione proposto dal nostro Chef:

Crudo di scampi con falda di peperone arrosto e salsa al prezzemolo

Franciacorta “il lusso della semplicità”

Fiore di zucca in tempura ripieno di gambero rosso di Sanremo,guanciale, ricotta e basilico
Prosecco Millesimato “il lusso della semplicità”

Spaghettone di Gragnano con cozze, fave e pecorino
Pigato Ligure ”Cascina Feibu dei Massaretti”

Trancio di Ombrina con crema di aglio nero, carciofo di Perinaldo alla giudia e profumo di menta
Morellino di Scansano ”Fattoria Heba”

Tartelletta di mele, gelato alla crema, meringhe e aceto balsamico
Dindarello “Maculan”

 

 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.